Tasse universitarie a Roma: cosa c’è da sapere



Tasse universitarie a Roma: cosa c'è da sapere




Tasse Universitarie a Roma – Ogni anno dopo essersi diplomati per molti ragazzi arriva una delle decisioni che può cambiare la loro vita.
La scelta e l’iscrizione all’università dipende da molti fattori, in primis la passione per un determinato ramo ma, al giorno d’oggi, anche un occhio al futuro per capire dove si sta spostando il mondo del lavoro.
Di solito ogni facoltà ha una data ben precisa in cui presentare la domanda di ammissione, da sapere che la preiscrizione fatta durante l’ultimo anno scolastico non ha nessun valore se non quello “statistico” per l’università stessa.

Dopo aver scelto la facoltà ci si imbatte nel primo vero scoglio, le tasse universitarie a Roma cambiano a seconda dell’ateneo.
Ogni ateneo ha delle sue caratteristiche e anche le tasse stesse possono cambiare.
Prima di tutto dobbiamo conoscere quanto e quali tasse universitarie di devono pagare, ad esempio si deve sapere che oltre alla tassa si dovranno pagare i contributi universitari che differenziano da università a università e vengono calcolati in base ai servizi e allo stesso percorso di formazione.

Inoltre ci sono delle agevolazioni sia da parte statale ma anche da parte degli atenei dobbiamo solo scoprire in quale università le tasse universitarie sono gratuite e quando non si pagano.
Da aggiungere la tassa regionale riscossa da ogni ateneo per conto della regione e che ammonta a 140 euro.
Il bollo che verrà comunicato allo studente dalla segreteria universitaria.
Il tutto fanno l’ammontare totale delle tasse universitarie a Roma.

Le tasse saranno suddivise in tre rate, la prima con un importo fisso uguale per ogni studente, la seconda rata il 70% dei contributi in base all’ISEE e la terza rata il restante 30%  dei contributi sempre in base all’ISEE.
Chiaramente a seconda dell’università scelta ci saranno tasse più care o più economiche, si devo solo leggere la lista delle università più economiche.




Tasse universitarie a Roma

Fasce di reddito ISEE per tasse università

Per accedere al’università quindi è fondamentale presentare una serie di documenti che permetteranno allo studente anche di pagare meno visto che il calcolo viene fatto presentando l’ISEEE.

Le fasce di reddito ISEE per tasse universitarie si possono riassumere indicativamente in questi range anche se ogni università ha delle tabelle predefinite:

  • fino a 26000 euro;
  • da 26001 a 87000;
  • pari o superiori a 87000

Molto importante anche capire chi può usufruire di agevolazioni speciali come ad esempio le borse di studio, a cui si può accedere tramite i bandi, o le categorie protette come i diversamente abili con un’invalidità riconosciuta superiore al 66% e ovviamente per motivi di redditto.

Tasse universitarie Tor Vergata

Le scadenze per l’Università di Tor Vergata per l’attestazione ISEE deve essere richiesta entro il 15 dicembre 2017.
Nel caso non venga presentata la documentazione lo studente sarà inserito all’interno della fascia più alta quindo occhio alle date.
In realtà si può presentare la documentazione anche in ritardo ma ci sarà da pagare una penale:

150 euro dal 16 dicembre 2017 al 15 marzo 2018

200 euro dal 16 marzo 2017 al 31 ottobre 2018

Tasse universitarie Toma Tre

All’università Roma Tre le tasse sono divise in due, tre o quattro rate e questo range viene stabilito dalla fascia ISEE di appartenenza.
Le scadenze dei pagamenti sono riaprtite in uesto modo:

prima: 15 novembre 2017

seconda: 15 febbraio 2018

terza: 15 aprile 2018

quarta: 15 giugno 2018

Attenzione ai ritardi (in caso di festività il pagamento deve essere effettuato il giorno utile successivo) perché sono previsti dei pagamenti di mora.

Tasse universitarie La Sapienza

Molto importanti le novità dell’università La Sapienza, infatti ci sono diverse agevolazioni fino all’esenzione completa

  • Esenzione completa a chi è in possesso di requisiti di merito e con ISEE inferiore a 14000 euro
  • ruduzione  20% studenti in corso con ISEE fino a 40000 euro
  • esenzione completa per tutti gli studenti dei corsi di dottorato

Abbiamo fatto delle simulazioni per i tre atenei della capitale, fissando un Isee minimo di 13.000 euro e un Isee massimo di 87770 €:

  • tasse universitarie La Sapienza: hanno una media che oscilla tra i 387 € e i 2872 €, costi variabili in base al corso di laurea scelto e all’ISEE
  • le tasse universitarie Roma Tre: hanno una media che oscilla tra i 563 €  e i 1969 €, costi variabili in base all’ISEE
  • tasse universitarie Tor Vergata: hanno una media che oscilla tra i 156 € e i 2216 € per Tor Vergata costi variabili in base all’ISEE.

 



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.