Social card sostituita dal REI, misura per contrastare la povertà



Social card sostituita dal REI, misura per contrastare la povertà




REI (REDDITO DI INCLUSIONE)  è una misura presa dallo stato, per contrastare la povertà nel paese, emanando un aiuto economico mensile, dopo aver valutato minuziosamente la condizione economica dei vari nuclei familiari e che ha preso il posto della social card.
La carta Rei è una carta con accredito rilasciata dal richiedente che vive in una situazione di evidente disagio economico e consecutivamente sociale.

COME RICEVERE LA CARTA REI 

Per ricevere la carta REI dovrete avere dei requisiti, qui vi elenchiamo i principali:

  • Essere cittadini europei con permesso di soggiorno, o permesso di soggiorno duraturo.
  • Residente in Italia in via continuativa, quindi essere cittadino italiano da almeno più di due anni quando presentate la domanda.
  • Un isee non superiore a 6mila euro.
  • Un patrimonio mobiliare non superiore a 10 euro. E un patrimonio immobiliare che non superi 20mila euro.

Potete richiedere il modulo presso l’INPS

Modulo deve essere compilato attentamente e le informazioni devono essere tutte veritiere. Una volta compilato e inseriti tutti i documenti che richiede, bisognerà consegnare il modulo presso il vostro comune di residenza od anche presso uffici autorizzati.

Le autorità si prenderanno il tempo necessario per controllare i dati. Dopodiché invierà tutto il necessario all’ufficio Poste Italiane dove potrete ritirare la carta REI.




DOVE POTER UTILIZZARE LA CARTA

Una volta che la carta viene erogata dall’ufficio postale, riceverete una raccomandata sulle indicazione riguardanti il luogo del ritiro.

Dovrete aspettare di ricevere il pin per utilizzare l’accredito.

La carta REI può essere usata presso tutti i negozi convenzionati, come alimentari, supermarket, supermercati, farmacie, e parafarmacie. Assicuratevi che il negozio sia abilitato al pagamento con carta MASTERCARD.

Potrete utilizzare questa carta anche per pagare bollette elettriche e gas presso gli uffici postali.

La carta dà diritto anche ad uno sconto, solamente se il negozio è convenzionato.

Ricordate che soltanto la metà dell’accredito potrà essere prelevata dalla carta, e questi soldi potranno essere spesi ovunque. Ma solamente dal titolare della carta.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.