Cambiare mutuo bancario è possibile? Vediamo come fare



Cambiare mutuo bancario è possibile? Vediamo come fare




La scelta del mutuo è importante e va fatta con la massima attenzione verso ogni aspetto, ma se si presentasse la necessità di cambiare dopo la stipula si è sempre in tempo a cambiarlo, magari perché abbiamo visto che qualche altra banca ha un mutuo più conveniente.
La variazione del mutuo può avvenire sia migrando verso un altro istituto, sia restando con quello attuale.
Le motivazioni che possano portare a cambiare il proprio mutuo possono essere diverse:
la ricerca di un tasso di interesse più conveniente (in questo caso si tratta di surroga del mutuo),
la necessità di ridurre o aumentare il numero di rate (rispettivamente aumentandone o abbassandone l’ammontare),
la volontà di passare da un tasso di interesse fisso ad uno variabile o viceversa.

Cambiare mutuo su può

Non è affatto raro ultimamente che i vari istituti di credito lancino promozioni molto interessanti volte alla surroga del mutuo, offrendo ottime condizioni, tassi di interesse più bassi e spese di trasferimento nulle o quasi, per acquisire nuova clientela ed aumentare i propri profitti.
Dall’ altro canto, la banca presso il quale si è stipulato il mutuo non appena riceve comunicazione della volontà di surroga verso altra banca si adopera per offrire le migliori condizioni possibili al cliente proponendogli una surroga con il loro istituto bancario.
Non bisogna dimenticare infine la possibilità di estinguere il mutuo totalmente oppure parzialmente in base alle proprie esigenze economiche, anche se ai bassi tassi di interesse attualmente praticati mantenere il mutuo può rivelarsi un “investimento” interessante.






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.