Caregiver familiare: il bonus da 1900 euro



Caregiver familiare: il bonus da 1900 euro




Da premettere la legge di bilancio del 2018 che ha introdotto importanti novità per il cavergiver familiare coloro che prestano assistenza ad un parente non autosufficente.

Si tratta di una importante misura di sostegno al reddito di chi detiene il compito gravoso e continuo di prestare assistenza ad un familiare disabili ha origine dalla fusione di tre Ddl.

Il primo è il Ddl di De Pietro che dispone “misure in favore di persone che forniscono assistenza a parenti o affini anziani.

Il Ddl 2128 è quello presentato da Bignami e che prevede “ Norme per il riconoscimento e la valorizzazione del caregiver familiare.
Ed infine il Ddl 2266 di Angioni  “ legge quadro nazionale per il riconoscimento e la valorizzazione del cavergiver familiare”.




Il bonus per il caregiver familiare

Con la legge di bilancio del 2018 e più in generale con gli interventi legislativi degli ultimi anni si sono volute favorire quelle persone che assistono un familiare anziano bisognoso di cure continue. Alcune delle novità più recenti in materia di assistenza sono state:

  1. la proposta di detassare quelle aziende che erogano benefici ai dipendenti che assistono una persona anziana e non autosufficiente.
  2. L’introduzione di un bonus di 1900 euro a beneficio di chi si occupa di un familiare che ha più di ottant’anni d’età.
    Il bonus può essere erogato in maniera diretta sotto forma di assegno annuale, oppure attraverso un sistema di detrazione fiscale per le spese sostenute per l’assistenza.

Alcune delle precondizioni per poter ottenere il bonus è avere un isee inferiore a venticinquemila euro, oltre ad dover presentare uno stato di famiglia in cui sia presente il nome della persona anziana (assistita) ultraottantenne.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.