Pace Fiscale, nuovo condono in vista?



Pace Fiscale, nuovo condono in vista?




In questi ultimi mesi, molto probabilmente si è sentito parlare di un condono delle cartelle Equitalia e di un drastico taglio finanziario per risparmiare quantità ingenti di denaro. Stiamo parlando della Pace Fiscale, la nuova proposta del governo per ridurre i debiti in eccesso per aziende e soggetti singoli che non riescono ad estinguere le somme dovute.

Il nuovo governo Lega e Movimento 5 stelle ha stimato l’attuazione di tale proposta per la prossima Legge di Stabilità 2019, anche se i processi sembrano essere molto complicati. Sembra infatti che circa 9 miliardi di euro risultino irrecuperabili (considerando fallimenti aziendali ed eventi analoghi). Vediamo nello specifico quali saranno i cambiamenti della Pace Fiscale e quali benefici (e svantaggi) potrà portare.

Tagli e benefici della Pace Fiscale

Nella sostanza, con la Pace Fiscale si considererà il reddito dei soggetti indebitati, per poi applicare aliquote del 6%, 10% o 25%. Successivamente, considerando un tetto massimo di 200.000 (limite attualmente stabilito dal governo), si procederà a calcolare l’importo che dichiarerà la Pace Fiscale.

In concreto, se un soggetto avrà un reddito di 200.000 e l’aliquota dichiarata sarà del 10%, si calcolerà un importo massimo di 20.000 da pagare per estinguere i debiti. Anche se è ancora tutto da stabilire, al momento questi sono i processi resi pubblici per l’attuazione della Pace Fiscale.




Da notare che, nonostante i benefici economici che può portare la Pace Fiscale (si parla di ben 30 miliardi di euro di risparmio), circolano opinioni discordanti sull’effetto di tale condono. Molti sostengono che con il condono delle cartelle Equitalia si rischia di agevolare coloro che non rispettano i pagamenti e le scadenze, altri sono a favore del decreto, sostenendo che la Pace Fiscale risulti un provvedimento necessario per “riesumare” aziende e soggetti singoli da indebitamenti eccessivi.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.