Polizza sanitaria, possono farla tutti?



Polizza sanitaria, possono farla tutti?




Può capitare che, per motivi di salute, si necessita di stipulare una polizza sanitaria che ci possa aiutare a coprire le spese mediche e a mantenersi durante i periodi in cui, per motivi di malattia od infortuni, si necessita di restare a casa.

Ma come poter scegliere la polizza sanitaria? La possono avere tutti? Nella sostanza, in base ad alcuni dati anagrafici e personali, una compagnia assicurativa provvederà a stabilire quale tipo di polizza spetta al soggetto singolo. Vediamo nello specifico come poter usufruire al meglio di una copertura polizza sanitaria.

Tipologie di polizza sanitaria

La polizza sanitaria può quindi risultare comoda. Tuttavia, la compagnia assicurativa con cui si andrà a collaborare analizzerà alcuni dati prima di stabilire qual è la polizza che fa al caso nostro. Nello specifico, le componenti prese in considerazione sono età anagrafica, sesso, condizioni di salute, tipo di prestazioni offerte, massimali, scoperti ed eventuali franchigie applicate. È opportuno precisare che ci sono alcuni soggetti che non possono aprire una polizza sanitaria, ovvero soggetti come tossicodipendenti e alcolisti, insulino-dipendenti, malati di Hiv.

Da notare che le polizze sanitarie possono essere suddivise in due grandi categorie, ovvero la polizza sanitaria in forma indennitaria e la polizza sanitaria a rimborso. Ma in cosa consistono queste due grandi categorie?




Polizza indennitaria e a rimborso

Nello specifico, la polizza sanitaria in forma indennitaria include un pagamento verso il contraente che va a coprire il periodo che si andrà a risiedere in ospedale o comunque quel lasso di tempo in cui si necessita di recuperare e non si va a lavorare. In gran parte dei casi, questo tipo di polizza viene utilizzata dai lavoratori autonomi.

La seconda tipologia di polizza sanitaria, ovvero quella a rimborso, consiste in un rimborso spese per gran parte delle attività mediche legate alla malattia/infortunio in questione. Ad esempio, una polizza sanitaria a rimborso andrà a coprire visite mediche, interventi di chirurgia, trattamenti odontoiatrici, etc.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.