Legge di Bilancio 2019, ecobonus per le ristrutturazioni



legge di bilancio 2019 ristrutturazione casa




Ecobonus, Bonus Verde, Bonus mobili, Detrazioni fiscali, Bonus per le ristrutturazioni sono alcune delle novità previste dopo l’approvazione della Legge di Bilancio 2019, per chiunque voglia ristrutturare casa.

Questi bonus sono rivolti anche a chiunque voglia effettuare dei lavori di efficientamento energetico (per beneficiare di un risparmio energetico), a chiunque acquisti mobili o elettrodomestici o effettui dei lavori per recuperare e sistemare verde (come balconi e terrazze). Il Bonus Ristrutturazione prevede, per chiunque effettui degli interventi di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, delle detrazioni IRPEF del 50% per una spesa massima di 96.000 euro da dividere in 10 quote annuali di importi uguali.

Legge di bilancio 2019, i lavori con detrazione

Fra i lavori che danno diritto a questa detrazione ci sono, ad esempio:

  • la realizzazione di autorimesse o posti auto;
  • l’eliminazione di barriere architettoniche o realizzazione di strumenti per favorire la mobilità interna ed esterna di disabili gravi;
  • la bonifica da amianto;
  • gli interventi per prevenire furti o aggressioni;
  • gli interventi per risparmio energetico (come riduzione dell’inquinamento acustico);
  • la messa in sicurezza da sismi.

A chi spetta il bonus ristrutturazione

Il Bonus Ristrutturazione spetta sia al proprietario che al nudo proprietario ma anche al titolare di usufrutto, uso, abitazione o superficie, all’inquilino, ai soci delle società semplici oppure al convivente. Per chiunque abbia già ristrutturato casa e acquisti mobili e grandi elettrodomestici, la detrazione è invece del 50% fino ad un massimo di 10.000 euro. Le detrazioni, invece, per chiunque recuperi e sistemi verde pubblico oppure per i privati che riqualifichino terrazze, balconi o giardini, sono del 36%.




Inoltre, per chiunque si accinga a svolgere dei lavori di efficientamento energetico e di risparmio energetico, la detrazione sarà del 35% fino ad un massimo di 100.000 euro di spesa (in 10 anni). Per chiunque abbia delle difficoltà economiche, si potrà beneficiare di un eco prestito, cioè un prestito a tasso agevolato per pagare le spese.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.