Fattura elettronica, chi è esonerato ad averla



Fattura elettronica, chi è esonerato ad averla




Dal primo gennaio 2019 è entrato in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica tra privati. Ma cosa c’è da sapere sulla fatturazione elettronica? Si tratta di una fattura in formato digitale che deve essere fatta in un formato preciso e ricevuta e trasmessa attraverso SDI (Sistema di interscambio), che verifica se la fattura contiene al suo interno tutti i dati obbligatori a fini fiscali, cioè:

  • il codice destinatario ovvero indirizzo PEC al quale il cliente vuole ricevere la fattura;
  • che esista la partita IVA del fornitore;
  • che esista la partita IVA, ovvero il codice fiscale del cliente.

Se questi dati sono corretti ed esistono, il SDI consegna la fattura al destinatario e al mittente viene trasmessa invece la ricevuta di recapito. L’obbligo di fattura elettronica si ha nei casi di cessione di beni o prestazioni di servizio effettuate fra due operatori IVA oppure fra un operatore IVA e un consumatore finale.

Nello specifico, ad avere l’obbligo di fatturazione elettronica sono il 56% dei titolari di Partita IVA ma ci sono anche settori professionali o regimi fiscali esentati.

In particolare, gli esentati sono 2,2 milioni di contribuenti e cioè:




  • medici, farmacie e, in un secondo momento sono stati aggiunti anche gli operatori sanitari;
  • imprese o lavoratori autonomi che rientrano nel regime di vantaggio (Art. 27 commi 1 e 2 del Decreto Legge n.98/2011);
  • imprese o lavoratori autonomi che rientrano nel regime forfettario (Legge n.398/1991), che hanno percepito nell’anno precedente, dei proventi commerciali non superiori a 65000 euro;
  • piccoli produttori agricoli (Art. 34 comma 6 del D.P.R. 633/72), in particolare, l’esonero è valido solo se nell’anno solare precedente questi abbiano realizzato un volume d’affari inferiore ai 7000 euro;
  • società sportive dilettantistiche;
  • soggetti non residenti in Italia che effettuano o ricevono operazioni di cessione di beni o prestazioni di servizio.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.