Dichiarazione dei redditi cosa possiamo detrarre?



Dichiarazione dei redditi cosa possiamo detrarre




Una delle scadenze fiscali che interessa molti contribuenti è la presentazione della dichiarazione dei redditi. Questo adempimento interessa i lavoratori dipendenti, i pensionati, le società e i titolari di Partita IVA che sono tenuti a presentare o il modello 730 o il modello redditi (ex Unico). Dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi, è possibile detrarre (cioè sottrarre) degli importi dalla imposta lorda IRPEF: cioè è possibile beneficiare di detrazioni fiscali per le spese sostenute nell’anno precedente la dichiarazione dei redditi.

Le detrazioni fiscali hanno aliquote differenti a seconda delle spese a cui fanno riferimento.

Le detrazioni fiscali del 19% spettano ad esempio per le spese:

  • sanitarie o veterinarie;
  • dell’asilo nido, scolastiche e universitarie;
  • funebri;
  • per l’acquisto di cani guida o per veicoli per persone con disabilità;
  • sui canoni di locazione.

Spettano ancora delle detrazioni nel caso di erogazioni liberali fatte a società ed associazioni sportive dilettantistiche oppure a favore di istituti scolastici o per attività culturali ed artistiche. Ed ancora, nel caso di erogazioni liberali a favore di popolazioni che siano state colpite da calamità o eventi straordinari.

Per quanto riguarda le detrazioni fiscali al 50%, sono quelle che attengono ai bonus ristrutturazione e ai bonus mobili ed elettrodomestici.




Le detrazioni possono andare dal 65 al 75%

Le detrazioni possono andare dal 65 al 75% quando si tratti dell’Ecobonus, cioè di tutti quanti quegli
interventi che vengono fatti sul proprio immobile o nell’interno condominio per efficientemente
energetico. Sono del 65% per tutte le spese che siano state sostenute dal 6 giugno 2013 e fino al 31
dicembre 2019, mentre sono del 70% per le spese sostenute dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021
se gli interventi di efficientamento energetico delle parti comuni del condominio riguardano almeno il
25% dell’involucro.

Infine, sono del 75% se gli interventi di efficientemente delle parti comuni del condominio servono per migliorare la prestazione energetica.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.