Vacanze, quanto pesano sul bilancio familiare?       



Vacanze




Cibo, abbigliamento, istruzione, salute: nel bilancio di ogni famiglia confluiscono diverse spese a cui si devono inevitabilmente aggiungere quelle delle vacanze.

Sebbene gli ultimi due anni di pandemia da Coronavirus abbiano messo a dura prova le finanze familiari (in molti hanno deciso di privarsi di qualcosa, vista la crisi economica), tanti italiani hanno deciso comunque di non voler rinunciare alle vacanze. Una soluzione per pesare è risparmiare 5 euro al giorno per tutto l’anno, pesa meno ed è molto utile.

Vediamo allora quanto le vacanze pesano sul bilancio familiare.

Già prima dell’emergenza Coronavirus, la tendenza di base delle famiglie italiane era quella del risparmio: prenotazioni in anticipo di albergo e di voli o mezzi di trasporto, erano due delle azioni preventive per poter spendere di meno.

Da due anni a questa parte questa è stata ancora di più la realtà, con persone che hanno prenotato sin dall’inverno le proprie vacanze estive, beneficiando anche di politiche di rimborso vantaggiose in caso di nuove chiusure o lockdown a causa del virus.




Per l’estate 2021, si stima che il costo complessivo per una vacanza di una settimana in una località balneare sia di poco più di 4000 euro (considerando una famiglia con due adulti e due bambini).

In una località di montagna, sempre per una settimana e per la stessa configurazione di nucleo familiare, la spesa dovrebbe aggirarsi intorno ai 3800 euro.

Un’altra indagine dice che la vacanza principale costerà 833 euro a chi rimane in Italia e 1.425 euro a chi va all’estero.

Il 27,5% del budget di chi va in vacanza sarà utilizzato per i pasti (colazioni, pranzi e cene), il 21,4% per il pernottamento, il 19,5% per le spese di viaggio, il 15,7% per lo shopping e il 15,9% per tutte le altre spese (divertimenti, escursioni e gite).

La voce di costo più importante è quella legata ai pasti e per questo sempre più italiani preferiscono agli alberghi le case vacanza, magari con piano cottura, in modo da poter preparare da soli i propri pasti senza dover andare necessariamente al ristorante.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.