Domanda di disoccupazione 2018 tutte le novità di quest’anno



Domanda di disoccupazione 2018 tutte le novità di quest'anno




Uno dei sussidi più importanti per quanto riguarda il mondo del lavoro è il sussidio di disoccupazione conosciuto anche come Naspi. La domanda di disoccupazione è stato un dei punti chiave del job acts dell’ex premier Matteo Renzi, ed è in pratica una somma di denaro che mensilmente viene corrisposta al lavoratore dipendente che ha perso il posto di lavoro involontariamente.
Ovviamente come in passato non tutti possono accedere al sussidio di disoccupazione 2018 che verrà corrisposto solo dopo che l’interessato abbia presentato domanda e che in seguito l’INPS abbia approvato la richiesta. L’importante è capire come fare domanda per il sussidio di disoccupazione.

Domanda di disoccupazione i cambiamenti del 2018

Prima di presentare domanda è bene controllare si si hanno i requisiti Naspi 2018 che tecnicamente
sono solamente tre. Il primo è lo stato di disoccupazione, ossia la perdita del lavoro indipendente
dalla volontà del lavoratore stesso. La seconda almeno 13 settimane di contributi versati nel 4 anni
precedenti al licenziamento. La terza almeno 30 giorni di lavoro nei 12 mesi prima dell’inizio della
disoccupazione.
Oltre a questi requisiti è fondamentale aver dichiarato presso un centro per il lavoro lo stato di
disoccupazione presentato, la DID, la dichiarazione di disponibilità al lavoro.

Per quanto riguarda l’importo mensile Naspi 2018 che verrà corrisposto e la durata sussidio di disoccupazione 2018, vengono stabiliti in base ai quattro anni precedenti di lavoro. La somma che verrà versata mensilmente è pari al 75% della somma delle retribuzioni che si sono prese negli ultimi 4 anni di lavoro con una maggiorazione del 4,33%.
Inoltre è bene sapere che la massima somma erogabile non può superare le 1300 euro e che dal quarto mese di retribuzione in poi cala del 3% .

Chi può fare domanda per ricevere la NAspi 2018?

Per fare domanda per ricevere il sussidio di disoccupazione 2018 si deve prima di tutto fare
domanda Naspi 2018 all’INPS  per verificare se ci sono i requisiti richiesti per la domanda di
disoccupazione
. Possono fare domanda anche gli apprendisti, i soci lavoratori delle cooperative,
personale artistico con rapporto di lavoro subordinato, dipendenti a tempo determinato delle pubbliche
amministrazioni.
Se verranno rispettati tutti i requisti allora l’INPS potrà iniziare ad erogare mensilmente la somma.
Esiste la possibilità, nel caso si voglia aprire un’attività in proprio, di richiedere in un’unica soluzione il
pagamento della Naspi 2018.




 



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.