Mutui bancari le banche con i migliori tassi 2018



Mutui bancari le banche con i migliori tassi 2018




Chiedere un mutuo prima casa non significa soltanto ottenere la somma necessaria, ma anche dover comparare diversi preventivi, per arrivare a scegliere i tassi di mutui bancari migliori. Affidarsi ad un buon istituto di credito permetterà di ottenere il mutuo migliore, quello su misura e adatto alle specifiche necessità. Oggi è molto facile entrare in confusione e non riuscire a comprendere bene le condizioni bancarie, con il rischio di incorrere in un prestito difficoltoso da rimborsare. Quando si chiede un mutuo prima casa sono tante le variabili da considerare. Ad esempio, oltre all’importo della rata, bisogna avere molto chiare le idee sulla durata e sull’incidenza dei tassi. Continuando la lettura sarà possibile conoscere i migliori mutui bancari 2018, ovvero quelli con i tassi più convenienti, nonché prodotti dalle condizioni competitive.

Mutui bancari, dove conviene: Hello Bank!

Tra le soluzioni a tasso fisso, ovvero con tasso che non varia in corso di mutuo e già prestabilito al momento della stipula, si segnala il mutuo Hello Bank! BNL gruppo BNP paribas. Il mutuo viene erogato contestualmente alla stipula ed è stato pensato per ai lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato, oltre per i liberi professionisti. Si tratta di un mutuo finalizzato all’acquisto della prima o della seconda casa, con durata da 5 fino a 30 anni. Stipulare il mutuo entro il 31 di maggio darà diritto a promozioni, ovvero a sconti sulle condizioni ordinarie. Il mutuo Hello Bank! viene erogato per un importo che copre l’80% del valore dell’immobile e prevede un indice sintetico di costo pari al 2,1%.

La proposta Unicredit

Anche Unicredit propone un mutuo tasso finito, ovvero con tasso fisso e condizioni allettanti. Si tratta di un mutuo che può essere richiesto da persone fisiche per scopi non commerciali o imprenditoriali, per cui destinato all’acquisto di un immobile. L’età massima del richiedente è di 80 anni e la durata è compresa fra 5 e 30 anni. Il mutuo di Unicredit prevede spese periodiche gratuite e una riduzione sulle spese d’istruttoria.
Trascorsi 24 mesi dall’erogazione si possono richiedere dei servizi aggiuntivi come taglia, sposta o riduci rata.




Banca Sella e tasso variabile

In aggiunta, Banca Sella offre un mutuo a tasso variabile, pari a 0,52%, per l’acquisto della prima casa, della seconda casa o per ristrutturare il proprio immobile. Si tratta di un mutuo con durata minima di 10 anni e massima di 25. Banca Sella non richiede costi per l’istruttoria e nessuna spesa in caso di estinzione anticipata. Il mutuo Banca Sella richiede la garanzia dell’ipoteca di 1° grado sull’immobile. L’importo finanziabile è pari al 70% del valore dell’immobile e non inferiore a 30.000 euro.

SempreLight IW Bank

I consumatori, ovvero persone fisiche che agiscono al di fuori dell’attività imprenditoriale e che non hanno superato 80 anni, possono richiedere anche il mutuo a tasso variabile SempreLight proposto da IW Bank. La durata è compresa fra 5 e 30 anni e le finalità consentite attengono all’acquisto della casa. L’importo finanziabile è pari all’80% del valore dell’immobile e la frequenza delle rate può essere mensile, trimestrale o semestrale. Il mutuo non comporta spese di perizia e di gestione. Sebbene a tasso variabile, il calcolo prevede il sistema di spread decrescente. I mutui segnalati rappresentano le soluzioni più economiche per acquistare casa, ristrutturare o, nel caso si disponesse un mutuo in corso, trovare la surroga più conveniente.