Fatturazione elettronica e schede carburante ecco cosa succederà



Fatturazione elettronica e schede carburante ecco cosa succederà




L’obbligatorietà della fatturazione elettronica è stata introdotta dalla legge di Bilancio 2018. L’obiettivo è quello di combattere il fenomeno dell’evasione fiscale e del mancato pagamento delle tasse da parte dei contribuenti italiani.

A partire dal  1° gennaio 2019 avranno l’obbligo dell’emissioni della fattura elettronica per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi di residenti, stabiliti e identificati nel territorio dello Stato.

Fatturazione elettronica: ecco le novità

L’introduzione dell’obbligatorietà della fatturazione elettronica è costretta a cambiare le abitudini di
molti italiani. Chiunque voglie cedere dei beni o fornire dei servizi dovrà, quindi, emettere la fattura
elettronica
.

Sono esonerati da tali disposizioni solo i soggetti che operano in regime di vantaggio e coloro che
applicano il regime forfettario. Fortunatamente per i tanti inesperti del settore, potranno contare sul s
upporto di intermediari per la trasmissione. Ovviamente ogni responsabilità per la cessione del bene o
la prestazione del servizio restano a carico del soggetto che li effettua.




La trasmissione delle fatture elettroniche avverrà attraverso la piattaforma online di interscambio
istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e già utilizzato per le operazioni con la Pubblica Amministrazione. Questo per far si che gli organi preposti possano accedere in caso di necessità ai dati forniti.

Diversa la tempistica, invece, per quanto concerne le schede carburante. Per la cessione di benzina o gasolio utilizzati come carburanti per motori, infatti, l’obbligo di emettere fattura elettronica è stato anticipato al prossimo 1° luglio. Quindi per le tante persone che quotidianamente hanno a che fare con le schede carburante potranno dire addio a questo strumento, vista l’introduzione della fatturazione elettronica.

Chi riceve il carburante, quindi, può e deve richiedere la fattura elettronica e chi invece fornisce il servizio deve necessariamente emetterla se non vuole evadere il fisco, rischiando pesanti sanzioni amministrative. Quest’ultimo strumento andrà a sostituire le schede carburante.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.