Assicurazione vita, qual è il costo medio per attivarne una



Assicurazione vita, qual è il costo medio per attivarne una




L’ assicurazione vita può garantire un notevole risparmio, soprattutto per il futuro. Ma a quanto ammonta il costo medio dell’assicurazione? Come poterlo calcolare? Vediamo come calcolare i costi medi di una polizza sulla vita ovviamente non prima di aver capito che cos’è una polizza vita.

Calcolo del costo medio dell’assicurazione vita

Innanzitutto, è bene assicurarsi preventivamente che se si andranno ad investire determinate somme di denaro, con l’assicurazione sarà possibile riprenderle completamente. Può succedere che a volte si abbiano delle sviste e che si perdano migliaia di euro semplicemente per non aver considerato alcune clausole ed i cosiddetti caricamenti.

Detto questo, ci sono alcuni parametri specifici da considerare per effettuare un calcolo attendibile. Tali parametri riguardano i costi del premio dell’assicurazione vita e i caricamenti della compagnia (che sono il fattore cruciale da considerare).

I costi del premio assicurazione vita  sono sostanzialmente la quota base che si versa per conservare i risparmi. Tuttavia, versando tali costi si può essere soggetti ai fatidici caricamenti da parte della compagnia assicurativa.




Controllare tutte le clausole

Questi caricamenti sono costi che l’ente con cui si collabora richiede per affrontare spese interne alla compagnia. Da notare che l’ente assicurativo in questione non è tenuto a dichiarare tali costi (che richiede al cliente) allo stato e, nella sostanza, tramite i costi del premio assicurazione vita si paga un 2,5% di tasse in più che, purtroppo, non si riceveranno di nuovo.

Detto questo, dal capitale che si versa con l’assicurazione è opportuno togliere un 2,5% dal totale, così da ottenere in concreto la cifra che spetta. Di conseguenza, il costo medio di un assicurazione vita sarà pari al 2,5% di ogni tassa versata (o appunto del capitale totale).

Consigliamo di controllare adeguatamente le clausole contrattuali, individuando il tasso che riguarda i caricamenti (che non sempre potrebbe essere al 2,5%, ma potrebbe essere anche maggiore o minore) in modo da non incappare in condizioni contrattuali spiacevoli.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.