Cosa significa rottamare le cartelle esattoriali



Cosa significa rottamare le cartelle esattoriali




In questi ultimi mesi si sente spesso parlare di pace fiscale e del pagamento di cartelle esattoriali. Ma cosa significa ? Cosa riguarda la rottamazione cartelle? Nello specifico, riguarda tagli di cartelle esattoriali e di conseguenti interessi e debiti. Si potrà estinguere il tutto pagando un’unica mora (ridotta). Proprio per questo motivo viene denominata pace fiscale.

Pace fiscale 2018 e rottamazione cartelle

Sostanzialmente, per quanto riguarda la rottamazione cartelle e la pace fiscale 2018 è opportuno sapere che risulta una sorta di beneficio economico. Grazie alla pace fiscale, si ha infatti la possibilità di effettuare pagamenti agevolati.

Nella sostanza, una qualunque azienda o privato che sia può provvedere a pagare una mora o sanzione unica per eventuali arretrati o interessi che si sono presentati durante gli anni. Ad esempio, potranno venir tolte eventuali spese accessorie correlate alle notifiche delle cartelle.

Con la nuova Legge di Bilancio 2018 sono poi state specificate le date in cui sono state eseguite le rottamazioni delle cartelle. Già nel 2017 sono entrate leggi in vigore al riguardo e, se le domande sono state presentate entro il 15 maggio 2018, non si avranno problemi per eventuali agevolazioni conseguenti alla rottamazione.




Ma chi può aderire alla rottamazione cartelle 2018? Tutti coloro che non hanno ancora usufruito del servizio e che non hanno pagato le rate dovute di luglio e settembre. Se si è rientrati all’interno delle liste e la domanda è stata accettata, i versamenti totali saranno 5 e dovranno esser pagati fino a febbraio 2019.

Detto questo, se si è presentata la domanda entro il termine prestabilito (15 maggio 2018) si potrà usufruire dei vantaggi specificati dalla nuova Legge di Bilancio 2018 e dalle nuove norme proposte dalla fatidica pace fiscale 2018.



Загрузка...