Cassaintegrazione, le misure adottate dal governo



Cassaintegrazione




Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus in Italia, il Governo ha previsto delle misure economiche a tutela di tutte le imprese, i lavoratori e le famiglie italiane. Pur richiedendo alle aziende di favorire lo smart working, in modo da non affollare i luoghi di lavoro per rallentare il contagio, il ministro del lavoro Nunzia Catalfo ha dichiarato che sarà assicurata la cassa integrazione per tutti i lavoratori, in tutti i settori, su tutto il territorio, affinché questi non perdano il lavoro.

25 miliardi di euro

Per questo fine, sono stati stanziati 25 miliardi di euro, di cui una parte verrà messa a disposizione proprio per le famiglie e le imprese che stanno attraversando questo periodo di difficoltà.

La ministra del lavoro ha dichiarato, nello specifico, che ci sarà un allargamento degli ammortizzatori già esistenti e la possibilità di utilizzare un fondo salariale per le aziende da 5 a 15 dipendenti. La Catalfo ha anche chiesto di introdurre una cassa integrazione in deroga speciale per tutti i lavoratori e le imprese privi di strumenti ordinari, per far fronte alla riduzione delle attività, al fine di tutelare i lavoratori, indipendentemente dal settore, su tutto il territorio nazionale.

La durata di questa misura dovrebbe essere di almeno 60 giorni

La durata di questa misura dovrebbe essere di almeno 60 giorni e, probabilmente, la procedura per poterla richiedere sarà più snella (con molta probabilità, si potrà evitare la procedura di consultazione sindacale, se prevista, o di attivarla in un momento successivo, così da facilitare l’accesso a tutte le piccole e medie imprese).




Anche i possessori di Partita IVA e i lavoratori autonomi verranno tutelati e per loro si sta pensando ad un indennizzo attorno ai 500 euro.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri arriverà comunque il 13 marzo e fornirà tutte le informazioni circa le misure per fronteggiare la crisi economica e lavorativa che si sta registrando nel Paese a seguito dell’epidemia da Coronavirus.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.