Dichiarazione dei redditi, spostate le date



Dichiarazione dei redditi




In Italia, a causa dell’emergenza Coronavirus, il Governo ha deciso di prorogare i termini di alcune scadenze fiscali come quella di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Decreto legge 2 marzo 2020 n.9

Con il decreto legge 2 marzo 2020 n.9 sono state emanate misure economiche per fronteggiare l’emergenza virus: fra queste, è prevista anche la proroga delle scadenze finali di presentazione della dichiarazione dei redditi, per andare incontro alle esigenze della popolazione che avrà più tempo per effettuare i pagamenti.

Il termine entro cui i sostituti d’imposta (datori di lavoro o enti pensionistici) devono trasmettere la Certificazione Unica, passa dal 7 al 31 marzo 2020. E’ stata spostata dal 28 febbraio al 31 marzo la scadenza entro cui gli enti terzi devono inviare i dati utili per la dichiarazione precompilata. I contribuenti potranno consultare la dichiarazione precompilata sul portale dell’Agenzia delle Entrate dal 5 maggio 2020 (la data originaria era il 15 aprile).

La scadenza per l’invio del 730 precompilato passa dal 23 luglio al 30 settembre 2020.

Chi deve ottenere un rimborso, può comunque presentare la dichiarazione dei redditi dalla fine di maggio e ottenere il rimborso in busta paga normalmente a luglio. Può farlo, presentando la dichiarazione al datore di lavoro oppure recandosi presso un CAF.




I CAF avranno due settimane per elaborarla e le date per l’invio sono:

  • 15 giugno per le dichiarazione consegnate entro il 31 maggio;
  • 29 giugno per le dichiarazioni consegnate dal primo al 20 giugno;
  • 23 luglio per le dichiarazioni consegnate dal 21 al 15 luglio;
  • 15 settembre per le dichiarazioni consegnate dal 16 luglio al 31 agosto;
  • 30 settembre per le dichiarazioni presentate dal primo al 30 settembre.

Infine, è previsto per il 10 ottobre (e non più il 30 settembre) il termine per comunicare al proprio datore di lavoro l’eventuale riduzione del secondo acconto IRPEF dovuto (questo dovrà comunque essere versato entro il 15 novembre).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.