Mutuo casa, quanto tempo ci vuole per l’erogazione



Mutuo




Dopo giorni e mesi di ricerca della casa dei propri sogni, l’ultimo passo che spesso c’è prima di diventare proprietari dell’immobile è il mutuo.

Ma quanto tempo ci vuole per l’erogazione del mutuo?

Non c’è una risposta precisa perché questo dipenderò dai tempi di istruttoria previsti dalla banca a cui ci si è rivolti per il mutuo.

Il richiedente il mutuo dovrà presentare alla banca una documentazione che attesti la sua situazione reddituale e il carico familiare, vale a dire:

  • le ultime dichiarazioni dei redditi;
  • le ultime buste paghe (se lavoratore dipendente);
  • gli ultimi estratti conti bancari (se lavoratore autonomo).

Ma anche:

  • documento di identità;
  • codice fiscale;
  • certificato di residenza;
  • certificato di stato di famiglia.

La banca avrà bisogno anche della documentazione relativa all’immobile in modo da conoscere il valore della casa o la sua provenienza ed in particolare della fotocopia del compromesso o dell’atto di provenienza.




Dopo aver ricevuto tutta la documentazione, la banca esprime un primo parere di fattibilità sulla concessione del mutuo sulla base del reddito del richiedente e del nucleo familiare, sul valore dell’immobile e sull’eventuale presenza di garanzie da parte di terzi.

Se la banca accetta, ci sarà una pre-approvazione del mutuo e si procederà con la fase di istruttoria vera e propria per verificare che il richiedente abbia i requisiti necessari affinché venga erogato il mutuo.

La banca effettua le proprie “indagini” per stabilire se al soggetto richiedente può essere erogato il mutuo o meno.

Va detto, infatti, che sulla base dei dati reddituali, la banca stabilisce se il soggetto potrà onorare le rate o meno e dunque la sua solvibilità o meno rispetto al mutuo che sta per contrarre.

Nel caso, infatti, non ci siano dei requisiti reddituali solidi, la banca potrebbe aver bisogno di un garante per il mutuo e dunque i tempi di istruttoria aumenterebbero: così, l’erogazione del mutuo, potrebbe essere ulteriormente posticipata.

Alla fine della fase di istruttoria, verrà determinata la concessione o meno del mutuo.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.