Servizi on demand, quanto spendono gli italiani?   



Servizi




Calcio, serie tv, film, cartoni animati, documentari: al giorno d’oggi l’intrattenimento che viene offerto agli utenti è ricchissimo e ogni anno tanti italiani decidono di abbonarsi a servizi on demand (oppure di rinnovarli per un altro anno).

Negli ultimi tempi la richiesta di questi servizi è molto aumentata anche a causa della pandemia di Coronavirus.

Molti utenti hanno deciso di abbonarsi a nuovi servizi on demand proprio a seguito delle chiusure imposte durante il periodo più grave della pandemia, quando avere un intrattenimento serale o per i bambini, è diventato importante per passare il tanto tempo chiusi in casa.

Secondo un’indagine condotta da N26 (una mobile bank) su più di 1000 persone, il 42% degli italiani possiede 2 o 3 abbonamenti e il 33% possiede 4 o più abbonamenti (si tratta soprattutto dei giovanissimi, tra i 25 e i 34 anni).




In media gli italiani spendono per i servizi on demand circa 37 euro al mese.

Il 34% degli utenti ha aumentato il numero degli abbonamenti ai servizi on demand in periodo Covid, soprattutto i soggetti tra i 25 e i 34 anni (il 43% ha dichiarato di aver aggiunto pacchetti e add-on).

I servizi on demand maggiormente richiesti sono:

  • intrattenimento: 52%
  • musica: 28%

Il pubblico maschile preferisce il gaming mentre il pubblico femminile predilige settori come moda, cosmetica e shopping.

Fra le cose che di più convincono il pubblico italiano, oltre all’offerta molto ampia (si va da pacchetti che possono essere personalizzati e arricchiti come meglio si crede), ci sono la libertà di disdire l’abbonamento in qualsiasi momento (anche se non tutti i servizi offrono questa possibilità) e l’accessibilità ai contenuti da qualsiasi posto ci si trovi.

A volte è possibile anche condividere l’account con altri utenti creando più profili.

La tendenza dei servizi on demand continuerà ancora a crescere e ad avere un pubblico sempre più ampio, che ricerca sempre nuovi modi per intrattenersi (specie ora che sta per ritornare un lungo inverno).



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.