Economia circolare, come funziona veramente



Economia circolare, come funziona veramente




Il concetto di economia circolare e di green economy può sembrare molto semplice e nobile anche se è comprensibilmente di difficile applicazione. Si tratta di un modello di economia studiato per poter riutilizzare tutto. In buona sostanza un oggetto che è considerato rifiuto da una specie vivente è una risorsa per un’altra. L’energia utilizzata viene presa dal sole, dal vento o dai corsi d’acqua ed è totalmente rinnovabile.

Entrando più nello specifico, parlando ad esempio di rifiuti, che in un tipo di sistema come questo praticamente non esistono. I componenti biologici e tecnici di un prodotto sono progettati col presupposto di adattarsi all’interno di un ciclo dei materiali, progettato per lo smontaggio e riproposizione.

I nutrienti biologici sono atossici e possono essere semplicemente compostati. I nutrienti tecnici, leghe e altri materiali artificiali, sono progettati per essere utilizzati di nuovo con un dispendio di energia minimo. In buona sostanza l’economia circolare risparmio prevede la possibilità di poter riutilizzare, sotto forma di energia o altro riutilizzo, tutti gli elementi di cui abbiamo bisogno.

Economia circolare prima di tutto strategia

Lavorando verso l’economia circolare, dovremmo concentrarci su prodotti di più lunga durata, sviluppati per l’aggiornamento, l’invecchiamento e riparazione, considerando strategie per le quali continueremo ad utilizzare lo stesso prodotto, senza la necessita di acquistarne uno nuovo. Gran parte della materia trasformata in oggetti giace inutilizzata per la maggior parte della sua vita. Con l’economia circolare questa situazione non si creerebbe.




Com’è immaginabile si tratta di un nobilissimo intento ma che, almeno per il momento, è di complicata attuazione. Dall’altro lato, però, l’economia circolare lavoro creerebbe nuovi posti di lavoro, anche perchè nascerebbero nuove figure occupazionali oggi inesistenti. Per mettere in piedi fattivamente questo tipo di sistema, però, ci vorranno ancora molti anni, nonostante i grandi investimenti voluti dalla comunità europea per tutelare il futuro delle generazioni che verranno e della natura.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.