Mutui bancari, i documenti da presentare per richiederlo



Mutui bancari, i documenti da presentare per richiederlo




Per avere accesso ai mutui bancari bisogna presentare all’istituto di credito di riferimento una serie di documenti per ottenere il mutuo prima casa. Ogni banca ha le sue procedure. in generale, comunque, i documenti da presentare per la richiesta mutuo, per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, sono: la dichiarazione del datore di lavoro dell’anzianità di servizio del dipendente, l’ originale dell’ultimo cedolino dello stipendio e copia del modello cud.

Per quanto concerne i liberi professionisti la documentazione da fornire al momento della richiesta mutuo consta in: copie del modello “unico”, estratto della camera di commercio industria e artigianato, se professionista, attestato di iscrizione all’ albo cui appartiene. Oltre alla documentazione sopra citata, per tutte le categorie, devono essere forniti alla banca anche: certificato di nascita, certificato di stato civile oppure estratto dell’atto di matrimonio completo di tutte le annotazioni.

Convenzioni patrimoniali tra i coniugi

L’estratto di matrimonio deve contenere tutte le eventuali convenzioni patrimoniali stipulate fra i coniugi. nell’ipotesi di persone divorziate o separate legalmente, bisogna presentare copia della sentenza del tribunale, copia della “promessa di vendita” o “compromesso”, la planimetria, con l’indicazione della proprietà confinanti sia dell’immobile che delle eventuali pertinenze, la copia del certificato di abitabilità, la copia dell’ultimo atto di acquisto dell’immobile e nel caso in cui l’immobile è pervenuto per successione occorre presentare il mod. 240 o il mod. 4 dell’ufficio successioni.

Se il vostro status soddisfa la banca, e ovviamente le condizioni che questa vi offre vi convincono, allora si può procedere definitivamente alla presentazione della richiesta mutuo. Una volta presentata ufficialmente la domanda, infatti, la banca esprimerà un primo parere di fattibilità effettuando delle indagini sul reddito del richiedente e di eventuali garanti, oltre a verificare lo status dell’immobile oggetto del finanziamento. In seguito ci sarà la perizia, se questa dovesse dare esito positivo il mutuo sarà concesso al richiedente.





Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.