Paradisi fiscali, attenzione al blocco dei conti correnti



Paradisi fiscali




I paradisi fiscali attraggono molte società perché si tratta di Paesi in cui vige una tassazione più bassa e leggi fiscali e tributarie meno stringenti rispetto ad altri Paesi. Nei paradisi fiscali, infatti, vige un’imposizione fiscale bassa o prossima allo zero.

Il segreto bancario delle banche

Inoltre, c’è il cosiddetto segreto bancario, secondo cui, le banche, hanno l’obbligo di non cominciare dettagli sull’identità dei soggetti che aprono conti in quel Paese. I paradisi fiscali si contraddistinguono anche per una disparità nella tassazione dei redditi generati all’interno e all’esterno del Paese.

Infine, a seconda della presenza o meno di scambio di informazioni fra le autorità amministrative locali e quelle di altri Paesi, si distingue fra Paesi che fanno parte della White list o della Black list.

I paesi, paradisi fiscali, iscritti nella Black list, sono quelli che non hanno aderito all’accordo sullo scambio di informazioni ed è proprio per questo che tutti i soggetti titolari di Partita IVA italiani che effettuano operazioni commerciali con le società che hanno sede in questi paradisi fiscali, hanno l’obbligo di comunicare tali operazioni all’Agenzia dell’Entrate. Proprio la creazione della Black list è una delle misure di prevenzione per combattere le frodi e l’evasione fiscale o anche il riciclaggio di denaro sporco.




Aprire conti correnti in questi paradisi fiscali

In molti decidono di aprire conti correnti in questi paradisi fiscali proprio per la privacy poiché, come detto, molti di questi paesi non consentono lo scambio di informazioni fiscali con altri paesi. Anche molti imprenditori italiani decidono di spostare i propri conti all’estero in modo che l’Agenzia delle Entrate non possa controllarli. Questo consente comunque di poter aver accesso ai propri soldi in qualsiasi parte del mondo e quindi utilizzare la carta di credito collegata, eseguire i bonifici o prelevare.

L’unico obbligo per le società, ditte individuali o titolari di Partita IVA in Italia, è quello di comunicare tutte le operazioni con le società che hanno sede fiscale in uno dei paradisi fiscali.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.