Carte di credito per i giovanissimi, quale scegliere



Carte di credito




Tutti i giovani che studiano lontani da casa o che si accingono a partire per una vacanza studio all’estero, possono avere utilità nel possedere una carta di credito. Con questa si possono effettuare acquisti online, effettuare pagamenti come ad esempio le tasse universitarie oppure, semplicemente, tenere al sicuro dei soldi che non si vogliono tenere in contanti.

Le soluzioni migliori per questo target sono le carte di credito prepagate e le ricaricabili

Rispetto alle carte “normali”, i costi di gestione sono pressoché nulli e anche le modalità di rilascio della carta sono molto più semplici e veloci. Infatti, sarà sufficiente recarsi in banca con il codice fiscale e la carta di identità. Inoltre, sono facili da gestire e da utilizzare, in quanto, anche con queste si preleva facilmente presso gli ATM.

Nel caso delle ricaricabili, per ricaricarle, bisogna recarsi presso una filiale o presso un negozio autorizzato. Ad ogni modo, per scegliere al meglio una carta di credito per i giovanissimi, bisogna valutare diversi aspetti:

  • i costi diretti e indiretti (anche se molto spesso i costi di gestione sono nulli fino ad una certa età);
  • i servizi offerti;
  • i vantaggi esclusivi (sconti, promozioni);
  • i requisiti minimi imposti dalle differenti banche.

Le carte di credito per ragazzi sono di solito molto economiche e facili da ottenere.

Ad esempio:




  • Carta VISA Gold: è una carta di credito gratuita di ING Direct del Conto Corrente Arancio.

Il limite di spesa di questa carta è di 1500 euro al mese.

  • Carta di credito CheBanca!: è una carta di credito gratuita che prevede un limite di spesa fino a 20000 euro al mese;
  • Carta Flexia giovani di Unicredit: ha un costo di 20 euro all’anno e un plafond di spesa massimo fino a 5 mila euro;
  • Genius Card di Unicredit: con canone pari a zero per gli under 30.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.