Carta di credito, siamo coperti in caso di transazioni illecite?



Carta di credito




Può capitare di ritrovare sull’estratto conto della propria carta di credito delle transazioni non riconosciute. Infatti, visionando il proprio estratto conto, il titolare di una carta di credito può rendersi conto della presenza di movimenti sospetti, derivanti o da errori tecnici oppure relativi a transazioni potenzialmente illecite e fraudolente.

Carte di credito e transazioni illecite

Il fenomeno delle transazioni illecite è aumentato anche con l’avvento e la diffusione degli acquisti e dei pagamenti online oltre che con l’aumento delle organizzazioni criminali che, utilizzando diverse tecniche, riescono a clonare le carte di credito. Alcune tecniche fanno riferimento, ad esempio, all’apposizione di tastiere sovrapposte o di microcamere nascoste presso gli sportelli dove avvengono i prelievi che consentano di riprendere tutti i dati della carta, compreso anche il PIN.

Con queste tecniche vengono create delle carte clonate, uguali alle originali, che possono quindi essere utilizzate per effettuare prelievi e altre transazioni illecite. Le sanzioni per le persone che commettono transazioni illecite sono severe.

Cosa dice la legge

Stando all’art. 55 del decreto legislativo 231 del 2007, infatti, coloro che, per trarre profitto personale o per altri, utilizzano indebitamente, senza essere titolari, carte di credito o di pagamento o altri documenti analoghi abilitati al prelievo di denaro contate o all’acquisto di beni o alla prestazione di servizi, sono puniti con una reclusione da uno a cinque anni e con una multa da 310 a 1550 euro.




Inoltre, la stessa pena spetta anche a coloro che, per trarre profitto personale o per altri, falsificano o alterano carte di credito o di pagamento o qualsiasi altro documento analogo che abiliti al prelievo di denaro contante o all’acquisto di beni o alla prestazioni di servizi oppure che possiedono, cedono o acquisiscono tali carte o documenti di provenienza illecita o comunque falsificati o alterati, nonché ordini di pagamento prodotti con essi.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.