Regime forfettario, come si gestiscono le spese carburante



Regime




Un lavoratore con Partita IVA assoggettato al regime forfettario potrebbe, nello svolgimento della propria attività o nel quotidiano, rifornire la propria auto di carburante e chiedersi come si gestiscano queste spese.

Detrazione carburante regime forfettario

Solitamente, infatti, è possibile portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi le spese per il carburante e, proprio per questo motivo, doverle pagare con mezzi tracciabili.

Ma questo obbligo di utilizzare mezzi tracciabili vale anche per i lavoratori con Partita IVA in regime forfettario, oppure è possibile pagare il carburante anche in contanti?

Va detto che il reddito della Partita IVA in regime forfettario si calcola applicando ai compensi lordi degli indici di redditività che tengono conto dei potenziali costi che potrebbero essere sostenuti durante l’attività.




Questi indici di redditività si basano sui codici ATECO, quei codici che identificano l’attività svolta.

Una volta ottenuto il reddito

Una volta ottenuto il reddito, le uniche voci deducibili in via analitica per chi opera in regime forfettario, sono i contributi previdenziali, anche per conto dei collaboratori dell’impresa familiare fiscalmente a carico e anche per i collaboratori non fiscalmente a carico, purché il datore di lavoro non abbia esercitato nei loro confronti il diritto di rivalsa.

La legge n° 205/2017 stabilisce che le spese carburante vengano pagate con mezzi tracciabili, vale a dire:

  • assegni bancari e postali, circolari e non
  • addebito diretto
  • bonifici bancari e postali
  • bollettini postali
  • carte di credito o di debito o prepagate

in caso di deduzione delle spese e ai fini della detrazione dall’IVA relativa all’acquisto di carburanti e lubrificanti per aeromobili, natanti da diporto e veicoli stradali a motore.

Dato che i lavoratori con Partita IVA assoggettati al regime forfettario non deducono i costi in via analitica (tranne i contributi previdenziali), ma applicando i codici di redditività, allora per loro non vige l’obbligo di pagare le spese carburante utilizzando mezzi tracciabili.

Possono pagare il rifornimento di carburante anche in contanti.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.