Cos’è Shiba Inu Coin?



Shiba




Shiba Inu Coin è una criptovaluta entrata sul mercato nel 2020, diventando in poco tempo una delle più popolari al mondo.

Ha riscosso un notevole interesse tra gli investitori, che hanno deciso di puntare su questa nuova moneta. Oggi la capitalizzazione sul mercato è di circa 7 miliardi di dollari, superando ogni aspettativa.

Ma com’è nata Shiba Inu Coin, qual è la sua storia e le caratteristiche? Andiamo a scoprirlo nei prossimi paragrafi, in cui verrà esaminato ogni aspetto di questa importante criptovaluta.

Shiba Inu Coin: che cos’è e quali sono le sue particolarità

Shiba Inu Coin è una moneta digitale, per la precisione un meme-token nato nel 2020 grazie a un gruppo di creatori anonimi, chiamato Ryoshi.




Il tutto è stato creato per gioco, seguendo la scia della più famosa Dogecoin, infatti è stata copiata anche l’idea del cane come simbolo.

Shiba Inu Coin è un Token Erc 20, questo vuol dire che è legato al processo di Ethereum, che sfrutta le potenzialità dei meme che circolano sul web.

Essa si è presentata sul mercato come “Doge Killer”, essendo dunque la prima moneta virtuale che non solo ha copiato l’idea di Dogecoin, ma che viene considerata anche la sua principale avversaria.

Il coin Shiba Inu si basa proprio sulla rete Ethereum, ovvero la seconda cripto più potente al mondo, ma anche una delle più sicure. Si è deciso di non utilizzare una propria blockchain così da avere una massima decentralizzazione.

Una delle novità assolute introdotte in questo ecosistema è l’AMM ShibaSwap. Si tratta di un market maker automatizzato che garantisce di eseguire degli scambi in modo automatico e senza richiedere consensi.

Questa cripto è entrata nelle top 20 in seguito a una pubblicazione su Twitter di Elon Musk, in cui appunto è stata postata la foto del suo cagnolino di razza Shiba Inu. Questi indizi sono stati interpretati come un importante investimento in questa moneta digitale, rumors che poi sono stati smentiti dagli stessi interessati.

Come funziona Shiba Inu Coin

Per comprendere se è conveniente investire in Shiba Inu Coin rispetto al valore del Dogecoin, occorre comprendere anche le sue caratteristiche e il suo funzionamento.

Innanzitutto occorre precisare che si tratta di un token pre-minato, creato appunto utilizzando la rete Ethereum.

Il token di Shiba Inu ritiene di voler mantenere al massimo la sua decentralizzazione ed è proprio per questo che utilizza ETH, avendo scelto appunto di non impiegare una propria blockchain.

Shiba possiede un sistema curato in ogni minimo dettaglio, avendo coniato anche nuovi termini, come ad esempio il WoofPaper che corrisponde al “whitepaper”. In questo documento sono indicati tutti gli obiettivi e il funzionamento del progetto inerente a Shiba Inu Coin, scaricabile dal sito ufficiale della cripto.

In particolare, per descrivere la composizione dell’ecosistema Shiba Inu Coin, si devono andare a descrivere i tre token dal quale è composto:

  1. Shib: questo è il token principale e si può scambiare in modo semplice come qualsiasi altro token ERC 20;
  2. Leash: questo possiede una base monetaria variabile, con pochi token emessi;
  3. Bone: infine, questo è disponibile solo su Shiba Swap per un massimo di 250 milioni di unità.

In particolare, i tre token differenti che compongono Shiba Inu Coin possono essere posizionati in staking così da guadagnare delle ottime ricompense settimanalmente.

Per coloro che vogliono sfruttare il potenziale di questa moneta digitale è possibile fare trading mediante l’utilizzo di una piattaforma utile a tale scopo. KuCoin ad esempio è un colosso in questo settore, rappresentando uno dei migliori broker presenti sul mercato. In questo modo si può avere la garanzia d’investire in Shiba Inu Coin senza acquistarla formalmente.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.