Spread in aumento, cosa succede per i mutui?



Spread in aumento, cosa succede per i mutui?




Molto spesso oggigiorno si sente parlare di spread in aumento, ma cos’è nello specifico lo spread? Andrà ad influire sui mutui se aumenta? Vediamo nello specifico cosa succede con l’aumento dello spread in Italia e se i mutui ne risentiranno.

Lo spread influirà sui mutui?

Innanzitutto, lo spread è una differenza tra il tasso d’interesse fra uno stato ed un altro che possiede maggiore stabilità economica. Nel caso dell’Italia, questo è la Germania e la differenza viene effettuata sui titoli di stato di entrambi, rispettivamente Bce e Bund.

Sostanzialmente, l’aumento dello spread non dovrebbe condizionare particolarmente i mutui in modo diretto, anche se tuttavia i costi di approvvigionamento potrebbero cambiare. Se infatti aumenta lo spread, i tassi che verranno applicati sui mutui potrebbero aumentare di conseguenza. Naturalmente, questo potrebbe portare ad un calo della domanda da parte dei clienti.

Se lo spread dovesse aumentare notevolmente?

Detto questo, se lo spread aumentasse in modo eccessivo, si avrebbero costi più elevati da parte delle banche e, ovviamente, anche i prezzi dei mutui (e degli altri servizi disposti dalle banche) aumenteranno. Se poi anche i titoli di stato italiani (Bce) andranno ad aumentare, lo spread sarà minore ed i mutui non subiranno particolari conseguenze.




Anche se il clima attuale dell’economia italiana naviga nell’incertezza, un eventuale innalzamento dello spread non porterà a conseguenze particolarmente drastiche, nonostante alcuni cambiamenti siano alle porte. Da notare che, nonostante le varie oscillazioni dello spread, le banche continuano ad offrire mutui a tassi molto bassi e, in concreto, non hanno subito nessun tipo di conseguenza eccessiva.

Al momento non ci sono ancora eventi che chiarificano un cambiamento ben marcato, soprattutto per quanto riguarda le banche, ma lo spread non è tuttavia stabile. Non resta che attendere e sperare che la “differenza” migliori con il tempo.

 



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.