Bonus ristrutturazione 110, che cos’è



Bonus ristrutturazione




Nel Decreto Rilancio, contenente le misure per il rilancio dell’economia italiana a seguito dell’emergenza Coronavirus, c’è anche il Bonus ristrutturazione 110 che prevede una detrazione fiscale del 110% per gli interventi di riqualificazione energetica e di riduzione del rischio sismico compiuti dai condomini sugli edifici o sulle singole unità immobiliari adibite a prima casa, tra il primo luglio 2020 e il 31 dicembre 2021.

Bonus ristrutturazione, occasione da non perdere

In alternativa alla detrazione fiscale, il Bonus può essere fruito come sconto in fattura da parte del fornitore: il contribuente potrà recuperarlo come credito di imposta cedibile ad altri soggetti (banche e intermediari finanziari) o per la trasformazione in un credito d’imposta.

Gli interventi con i quali si può beneficiare del Bonus ristrutturazione 110 sono:

  • quelli di riqualificazione energetica (isolamento termico o sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, a pompa di calore o con impianti di microcogenerazione);
  • interventi per la riduzione del rischio sismico (cioè lavori di messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici o che determinino il passaggio ad una o due classi di rischio inferiore).

La detrazione del 110% spetta anche per le spese sostenute per l’acquisto di edifici antisismici realizzati mediante demolizione e ricostruzione in zona sismica 1, 2 e 3.




  • Installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica (per un totale massimo di 48000 euro e comunque fino a 2400 euro per ogni kW di potenza nominale).

L’installazione dei pannelli solari deve avvenire contestualmente ad uno degli interventi di riqualificazione energetica o di miglioramento sismico.

  • Installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Anche in questo caso, l’installazione deve avvenire contestualmente ad uno degli interventi di riqualificazione energetica. Interventi di efficientamento energetico previsti dall’Ecobonus (nei limiti di spesa stabiliti e contestualmente ad uno degli interventi previsti dal Bonus ristrutturazione 110).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.