Bonus 110% come si presenta la pratica per le rinnovabili    



Bonus




Per gli interventi di ristrutturazione e di efficientamento energetico è possibile usufruire del Bonus 110%, ottenendo una detrazione del 110% utilizzabile in 5 anni sulla somma massima ammissibile.

Vediamo come si presenta la domanda per poter accedere al Bonus 110%

La prima cosa da dire è che la redazione dei documenti necessari per l’accesso al Bonus 110% avviene ad opera di un tecnico (geometra, ingegnere, architetto) che verifica quali interventi si possono realizzare e che seguirà l’andamento dei lavori garantendone la conformità a quanto previsto dai bonus.

A seconda dell’intervento, si dovranno ottenere dal Comune i documenti e le autorizzazioni per i lavori.

Nel caso di interventi per il miglioramento di due classi energetiche, il tecnico dovrà compilare le due attestazioni di prestazione energetica (APE), sia prima che dopo l’esecuzione dei lavori, da allegare all’asseverazione.




L’asseverazione deve certificare:

  • la corretta esecuzione dei lavori
  • il rispetto dei requisiti tecnici e dei massimali di spesa
  • la congruità dei costi

L’asseverazione può inoltre essere eseguita anche a stato avanzamento lavori (SAL).

La fase successiva è quella di inviare lasseverazione all’ENEA in formato telematico entro 90 giorni dal termine dei lavori o ad ogni stato di avanzamento lavori.

Alla ricezione dell’asseverazione, ENEA rilascia una ricevuta informatica comprensiva di un codice identificativo. 

Nel caso di interventi per il Sisma Bonus dei professionisti incaricati della progettazione strutturale e della direzione dei lavori delle strutture e del collaudo statico devono verificare l’efficacia degli interventi e la congruità delle spese.

 Dato che il Bonus 110% può essere fruito come sconto in fattura o cessione del credito, allora il richiedente dovrà richiedere il visto di conformità a uno dei soggetti incaricati al rilascio (es. commercialista, CAF).

Infine, il beneficiario potrà comunicare all’Agenzia delle Entrate l’esercizio dell’opzione dello sconto in fattura o della cessione del credito d’imposta, utilizzando l’apposito modello presente sul sito dell’Agenzia.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.