Bollette luce, si possono rateizzare?



Bollette luce




Non tutti hanno la fortuna di poter fronteggiare alle spese di casa in maniera tempestiva: quando si tratta di bollette, ad esempio, avere la possibilità di pagare rateizzando il loro importo, può essere una bella agevolazione. Se ci si chiede, ad esempio, se le bollette della luce si possano rateizzare, la risposta è affermativa, in caso che l’importo sia troppo elevato e per evitare un distaccamento delle utenze.

Bollette luce e mercato libero

Va detto che coloro che hanno contratti con il mercato libero, non sempre possono richiedere la rateizzazione delle bollette della luce perché va considerato il contratto di fornitura stipulato.

Tutti gli altri che, invece, hanno un contrasto in regime di maggior tutela, possono richiederla. In particolare, possono richiederla se la periodicità delle bollette non è mensile. Il cliente può chiedere di pagare a rate se una bolletta di conguaglio ha un importo superiore al 150% delle bollette in acconto (con consumi stimati) ricevute dopo l’ultimo conguaglio.

Se le cinque bollette successive all’ultimo conguaglio hanno un importo medio di 20 euro, può chiedere di pagare a rate il conguaglio solo se questo supera i 50 euro.




Possono richiedere la rateizzazione anche i clienti a cui si è rotto il contatore (e a cui, dunque, viene richiesto il pagamento senza sapere effettivamente quanti siano stati i consumi). La rateizzazione può essere chiesta anche se il gestore richieda il pagamento di un conguaglio a causa di mancate letture del contatore, anche se questo è accessibile.

Va ricordato, inoltre che:

  • non si possono rateizzare importi inferiori a 25,82 euro
  • il fornitore deve indicare nella bolletta le modalità con cui il cliente può accedere al pagamento a rate
  • la richiesta di rateizzazione va inoltrata entro e non oltre la data di scadenza di pagamento della bolletta e, dal momento in cui riceve la richiesta di rateizzazione da parte del cliente, il venditore ha 30 giorni per chiedere il pagamento della prima rata
  • sulle somme rateizzate, il cliente dovrà pagare gli interessi in base al tasso di riferimento della Banca Centrale Europea


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.