Cashback di Natale, qual è il tetto massimo



Cashback




Fra le iniziative messe in atto per sostenere le attività italiane che più hanno risentito dell’emergenza Coronavirus e, nello stesso tempo, per disincentivare l’uso del contante e fronteggiare l’evasione fiscale, è stato introdotto dall’8 dicembre il cashback di Natale.

Il cashback di Natale

Con il cashback di Natale a tutti coloro che effettuano acquisti con carte o app di pagamento presso bar, ristoranti, negozi, supermercati, grande distribuzione o per i servizi resi da artigiani e professionisti (avvocati, architetti, meccanici e così via), viene concesso un rimborso del 10% per ogni spesa effettuata.

Restano esclusi:

  • gli acquisti effettuati online
  • gli acquisti necessari allo svolgimento di attività imprenditoriali, professionali o artigianali
  • le operazioni eseguite presso gli sportelli ATM come le ricariche telefoniche
  • i bonifici SDD per gli addebiti diretti su conto corrente
  • le operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su conto corrente.

Il tetto massimo di rimborso previsto è di 150 euro.

 L’importante è effettuare almeno 10 acquisti entro il 31 di dicembre (data di fine di questa sperimentazione del cashback di Natale).  Dal primo gennaio, infatti, partirà il cashback semestrale con cui si potranno ottenere fino a 300 euro l’anno di rimborso.




In pratica ogni 6 mesi, se si effettuano un minimo di 50 pagamenti, si riceverà il 10% dell’importo speso, fino ad un massimo di 150 euro di rimborso complessivo.

Per partecipare al programma cashback di Natale, è necessario prima di tutto scaricare la app IO.

È necessario possedere una carta di identità elettronica oppure lo SPID.

Quindi, inserire gli estremi identificativi di una o più carte di credito, carte di debito, PagoBancomat o attivare il cashback sul proprio account Satispay.

Da gennaio sarà possibile inserire il proprio account Bancomat Pay, Apple Pay, Google Pay e anche altre tipologie di carte e app che aderiranno all’iniziativa.

Infine, bisognerà inserire il codice IBAN del conto su cui si vogliono ricevere gli eventuali rimborsi maturati.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.