Spid, lo possono richiedere tutti i cittadini?



Spid




A marzo 2021 gli SPID attivi in Italia sono stati 17 milioni, in continua crescita rispetto alla fine di novembre 2020 (13, 4 milioni) e rispetto al 2019.

Lo SPID (Sistema Pubblico per l’Identità Digitale) è rappresentato da una coppia di credenziali (username e password) che permettono all’utente di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati aderenti, in maniera facile, veloce e sicura, senza dover fare lunghe file o ricordare numerose password o username.

L’utente che vuole accedere ai siti Internet della Pubblica Amministrazione con lo SPID, troverà un campo per fare login con le proprie credenziali (quasi sempre si chiamerà “Entra con SPID”).

Ma lo possono richiedere tutti i cittadini?

Possono richiedere lo SPID tutti i cittadini maggiorenni italiani in possesso di un documento di riconoscimento italiano in corso di validità, di una tessera sanitaria o del tesserino del codice fiscale.




In questo caso, per richiedere lo SPID, serviranno:

  • un indirizzo e-mail personale
  • un numero di telefono cellulare
  • un documento di identità valido (carta di identità o passaporto o patente)
  • la tessera sanitaria con il codice fiscale (oppure il certificato di attribuzione)

Possono richiederlo anche i cittadini italiani residenti all’estero (iscritti all’AIRE).

In questo caso, occorreranno:

  • un indirizzo e-mail personale
  • un numero di telefono cellulare italiano o estero usato normalmente
  • un documento di identità valido (carta di identità o passaporto o patente)
  • la tessera sanitaria con il codice fiscale (oppure il certificato di attribuzione)

Quando si sceglie il gestore d’identità, è essenziale selezionare tra quelli che coprono l’area geografica di proprio interesse, vale a dire mondo o Unione Europea.

Infine, possono richiedere lo SPID i cittadini stranieri con permesso di soggiorno residenti in Italia.

I documenti richiesti sono sempre gli stessi ma va ricordato che non si può richiedere lo SPID usando il permesso di soggiorno (con quest’ultimo si potrà ottenere la carta di identità che servirà per richiedere la propria identità digitale).


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.