Bancomat, come si blocca in caso di smarrimento 



Bancomat




Può capitare, magari quando si è in vacanza o durante un viaggio di lavoro, di smarrire il proprio bancomat. In quel momento, presi dal panico, potrebbero non venire subito in mente le azioni giuste da fare. La differenza tra bancomat e carta di credito in questo caso non ci sono, le azioni da fare sono le stesse.

Vediamo allora come fare per bloccare la carta quando succede.

La prima cosa da fare è telefonare il numero verde della propria banca: si tratta di un numero di telefono attivo tutti i giorni, 24 ore su 24. Bisogna comunicare all’operatore telefonico i propri dati e lo smarrimento del bancomat.

In questo modo, la carta verrà bloccata immediatamente.




Se non si ha a portata di mano il numero verde della propria banca oppure non si riesce a trovarlo, si può chiamare l’800 822 056, un numero di telefono messo a disposizione dalla SIA (Società Interbancaria per l’Automazione), che è valido per tutti i bancomat, di tutti i circuiti e di tutte le banche.

La seconda cosa da fare è denunciare lo smarrimento del bancomat ai Carabinieri o alla Polizia, recandosi in caserma.

Questa azione è doverosa nel caso in cui si voglia rifare il bancomat. A questo punto, infatti, ci si può recare in filiale e rifare il bancomat.

Fra l’altro, la Polizia di Stato ha messo a disposizione dei cittadini un sito per fare le denunce di furto e smarrimento direttamente online (denunceviaweb.poliziadistato.it): in questo modo si può iniziare a scrivere la propria denuncia, inserendo i propri dati anagrafici e descrivendo quanto avvenuto.

Questa procedura serve per velocizzare l’iter burocratico, tuttavia, per perfezionare la denuncia, è necessario recarsi comunque in caserma, altrimenti la denuncia non ha valenza.

Infine, è opportuno controllare subito il proprio estratto conto perché, se ci sono delle transazioni sospette e non autorizzate da noi, è necessario avvisare subito la banca per fare la richiesta di rimborso.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.