Tessera sanitaria, a cosa serve  



Tessera




La tessera sanitaria è un documento che viene rilasciato dal Ministero dell’Economia e Finanze a tutti i cittadini italiani e stranieri che hanno diritto alle prestazioni del Servizio Sanitaria Nazionale (SSN). Uno strumento molto utile come ad esempio lo SPID che da accesso a molti servizi comodamente da casa.

Ha una durata generalmente di 6 anni

Ha una durata generalmente di 6 anni e, alla scadenza, è l’Agenzia delle Entrate ad inviare una nuova tessera sanitaria all’indirizzo di residenza. La tessera sanitaria scaduta, in attesa di quella nuova e valida, può essere usata in sostituzione del codice fiscale.

A partire dal 2011, la tessera sanitaria è dotata di chip e si parla infatti di TS-CNS cioè Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi.

Quindi, oltre a permettere l’accesso ai servizi sanitari, la tessera sanitaria con chip consente agli utenti di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione, garantendo sicurezza e tutela della privacy.




Per poterla utilizzare come Carta Nazionale dei Servizi, però, è necessario attivare il chip, altrimenti la si potrà utilizzare solamente come tessera sanitaria e cioè per:

  • una visita dal proprio medico
  • ritirare un medicinale in farmacia
  • prenotare un esame in un laboratorio
  • sottoporsi ad una visita specialistica in ospedale o presso una ASL

Quindi di fatto le funzioni della tessera sanitaria sono quelle di:

  • certificare l’iscrizione del cittadino al Servizio Sanitario Nazionale e permettere l’accesso a tutti i servizi erogati dal medesimo
  • valere come Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) per poter essere assistiti in tutti i Paesi dell’Unione Europea, in Svizzera e nei Paesi dello Spazio Economico Europeo (SEE) Norvegia, Islanda e Lichtenstein durante il proprio soggiorno. Sarà sufficiente andare da un medico o in una struttura sanitaria pubblica o convenzionata e mostrare la tessera. La T.E.A.M non è utilizzabile però se il paziente ha bisogno di trasferirsi all’estero per sottoporsi a cure altamente specializzate (in questo caso bisognerà ottenere l’autorizzazione preventiva da parte della ASL di appartenenza)
  • certificare il proprio codice fiscale (dato che la tessera sanitaria ha sostituito il tesserino del codice fiscale)



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.