Tessera sanitaria, come si attiva il chip



Tessera




La tessera sanitaria è un documento personale che viene rilasciato a tutti i cittadini italiani e stranieri che hanno diritto alle prestazioni fornite dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Di fatto ha sostituito il tesserino del codice fiscale

Di fatto ha sostituito il tesserino del codice fiscale e, dal 2011, si presenta dotata di microchip (si parla infatti di TS-CNS cioè Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi). Insieme allo SPID questi strumenti ci permettono di accedere a diversi servizi compresi quelli della pubblica amministrazione.

La TS-CNS ha solitamente una validità di 6 anni o pari alla durata del permesso di soggiorno.

In ogni caso, una volta scaduta, ne viene spedita un’altra al proprio indirizzo di residenza a tutti i cittadini che hanno diritto alle prestazioni del Servizio Sanitaria Nazionale dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.




La tessera sanitaria con chip permette di accedere ai servizi sanitari (come faceva la tessera sanitaria senza chip) oltre che ai servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione.

Per poterla utilizzare come Carta Nazionale dei Servizi bisogna però attivare il chip.

Vediamo come farlo

Per poter attivare il chip, è necessario possedere i codici PIN e PUK che vengono forniti al momento dell’attivazione, in genere dagli uffici dell’ASL o dal Comune.

L’attivazione del chip è gratuita e molto veloce: prima di tutto bisognerà compilare un modulo con i propri dati e, per questo, bisognerà avere a portata di mano, oltre alla tessera sanitaria con chip, anche un documento di identità valido (carta d’identità, passaporto, patente di guida) e un indirizzo email a cui verrà inviata una parte dei codici di attivazione.

La restante parte dei codici di attivazione verrà fornita dall’operatore allo sportello.

È possibile effettuare l’attivazione del chip della tessera sanitaria anche per conto di un altro soggetto, ad esempio per un figlio minore.

In questo caso il genitore con patria potestà deve presentarsi allo sportello con:

  • un documento d’identità valido
  • la tessera sanitaria del figlio minore
  • un indirizzo email valido in cui verrà inviata una parte dei codici di attivazione
  • un documento che attesta il proprio status di genitore (documento valido del minore, stato di famiglia o autocertificazione)



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.