Pagamento pensioni gennaio 2018, cambia il giorno per l’accredito



Pagamento pensioni gennaio 2018, cambia il giorno per l'accredito




Uno dei momenti che più si aspetta è senza dubbio il pagamento pensioni. Il prossimo anno però ci saranno alcune novità che riguarderanno le modalità e i giorni di accredito per il pagamento pensioni gennaio 2018.
Infatti i pensionati troveranno l’accredito pensione gennaio 2018 non più il primo giorno bancabile ma bensì il secondo giorno bancabile dell’assegno.

Pagamento pensioni gennaio 2018, cambiano gli accrediti

Fino a tutto il 2017 il pagamento pensioni era da considerarsi sempre il primo giorno utile e bancabile. La legge di bilancio invece ha spostato questo termine e il pagamento pensioni gennaio 2018 avverrà il secondo giorno bancabile. Questo significa che nel caso capitasse in un giorno di festa oppure non bancabile come il sabato, lo slittamento dei giorni è notevole.
Ma quando pagano le pensioni a gennaio 2018? Viste le feste natalizie bisogna fare bene i conti, ovviamente il 1 gennaio essendo festa faceva già slittare il pagamento delle pensioni al 2 gennaio. Nel 2018, le cose cambiano e l’accredito della pensione gennaio 2018 avverrà non il 2 ma bensì il 3 gennaio.

Pagamento pensioni 2018 cosa succede con i giorni di festa

Esiste un calendario pagamento pensioni 2018? Come abbiamo detto lo slittamento pagamento pensioni gennaio 2018 provocherà non pochi disagi, infatti quando capiterà che il giorno bancabile sia prima di una festa seguita a sua volta da un week end questo farebbe slittare non di poco l’accredito pensione 2018. Si potrebbe arrivare addirittura ad un ritardo che arriva anche al 5 del mese.
Un ritardo pagamento pensioni 2018 che potrebbe creare dei veri e propri cambiamenti, pensiamo ad esempio a chi aveva impostato i pagamenti delle rate in base al pagamento della pensione, in questo caso si troverà scoperto, con il pagamento rigettato e con disagi enormi in termini fiscali.

La legge di bilancio inoltre dice che lo slittamento pensioni non è solo per le pensioni di anzianità ma anche per le pensioni di indennità, di accompagnamento agli invalidi civili ma anche alle rendite vitalizie dell’Inail su conti correnti bancari e postali.






5 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.