Iban, quando viene richiesto



Iban




Il codice IBAN è un codice alfanumerico che identifica univocamente un conto corrente e il suo intestatario. Oggi ci sono anche molte carte di credito con IBAN da utilizzare come conto corrente dove accreditare emolumenti vari.

Il codice IBAN è formato da 27 caratteri

In Italia il codice IBAN è formato da 27 caratteri (mentre in altri Paesi può avere una lunghezza di massimo 34 caratteri) e da diverse sezioni.

Le prime due lettere (IT) indicano il Paese, le due cifre successive invece sono il CIN internazionale, cioè le cifre di controllo internazionale.

La lettera successiva, invece, è il CIN nazionale, che serve per il controllo nazionale.




Poi c’è il codice ABI formato da 5 cifre che identificano la banca, il codice CAB formato da altre 5 cifre che identificano la filiale in cui si è aperto il conto corrente mentre gli ultimi 12 caratteri alfanumerici identificano il numero di conto (e sono unici per ogni conto corrente).

Il codice IBAN viene richiesto dalla banca quando occorre fare e ricevere un bonifico.

Infatti, a partire dal 1° gennaio 2018 i bonifici nazionali possono svolgersi solo attraverso un codice IBAN.

In particolare

In particolare, per effettuare un bonifico bisognerà conoscere il codice IBAN del conto del destinatario del pagamento.

Anche per ricevere un bonifico bisognerà conoscere l’IBAN associato al proprio conto, in modo da poterlo comunicare a colui che dovrà fare il pagamento.

Infine il codice IBAN viene richiesto dal proprio datore di lavoro per ottenere l’accredito dello stipendio o per ottenere l’accredito di altri pagamenti ricorrenti (pensione, TFR, Assegno unico figli), indennizzi pubblici (ristori del Governo e sussidi INPS) oppure le domiciliazioni bancarie per il saldo delle bollette o il versamento della rata del mutuo.

Per tutti questi motivi risulta utile sapere dove si trova il codice IBAN del proprio conto corrente in modo da poterlo comunicare all’occorrenza.

Nella parte anteriore di alcune carte è stampato il codice IBAN; altre volte invece si può richiedere alla propria banca.

In alternativa, è sicuramente scritto sulla prima pagina del proprio estratto conto oppure si può rinvenire nella sezione Informazioni e/o Dettagli della propria area personale del servizio di home banking oppure dell’app della propria banca.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.