Scadenze fiscali per marzo 2019, quali sono



Scadenze fiscali per marzo 2019, quali sono




Marzo è appena iniziato ma questo mese sarà decisivo per alcune delle scadenze fiscali. Si parte dal 4 marzo, cioè il giorno della scadenza per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto che sono stati stipulati o rinnovati l’1 febbraio 2019.  Il 6 marzo è la data decisiva per il reddito di cittadinanza e per la pensione di cittadinanza: sarà possibile da questo giorno inviare la propria domanda online tramite SPID o Poste Italiane o CAF.

Il 7 marzo c’è invece la scadenza per trasmettere la Certificazione Unica all’Agenzia delle Entrate.

Dunque, tutti i sostituti d’imposta devono obbligatoriamente trasmettere i dati dei redditi fiscali e previdenziali all’Agenzia delle Entrate in modo che questa possa elaborare la Dichiarazione dei redditi pre compilata che sarà online dal 15 aprile 2019.

Le scadenze fissate per il 15 marzo relative agli istituti di credito e intermediari finanziari, fanno riferimento a:




  • versamento dell’imposta sostitutiva su interessi, premi e altri frutti delle obbligazioni e titoli simili, emessi da banche, società per azioni quotate e enti pubblici;
  • versamento dell’imposta sostitutiva su utili delle azioni e dei titoli immessi nel sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli S.p.a.

Inoltre, c’è anche la scadenza per l’Acquirente Unico Spa relativa alla comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati che riguardano il canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche.

Il 18 marzo è il giorno di varie scadenze fiscali relative all’IVA; è proprio in questo giorno che bisogna versare il saldo IVA 2018 e l’acconto IVA del 2019. Chi non lo farà, potrà farlo entro il 30 giugno con una maggiorazione dello 0,40% per ogni mese successivo a marzo.

Il 25 marzo, infine, scade il termine per presentare in via telematica, gli elenchi Intrastat riguardanti le cessioni e gli acquisti intracomunitari e le prestazioni dei servizi relativi al mese precedente. Chiude il calendario, il 31 marzo, il termine ultimo per presentare domanda per la disoccupazione agricola.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.