Spread, cosa succede se si alza?



Spread, cosa succede se si alza?




Si sente molto parlare di spread in questi ultimi tempi, ma cos’è lo spread nello specifico? E cosa succede se si alza eccessivamente? Vediamo nello specifico cosa significa lo spread e qual è la situazione dello spread in Italia.

Comprendere i calcoli dello spread

Innanzitutto, è bene specificare che lo spread cambia in base agli acquisti e alle vendite sul mercato delle obbligazioni secondarie. Ma cosa sono le obbligazioni secondarie? Nello specifico sono un titolo di credito che rappresenta una parte del debito pubblico e, periodicamente, dev’essere venduta dallo stato per poter saldare il debito.

Il tutto viene calcolato considerando una differenza fra lo stato in questione ed un altro stato “affidabile”. Nel caso dell’Italia, codesto stato è la Germania, stato considerato economicamente molto stabile. Si calcola così la differenza tra i tassi di rendimento dei due paesi nell’arco di 10 anni, individuando così il livello di affidabilità economica.

Detto questo, quando gli investitori riescono a vendere queste azioni all’interno del proprio paese, il prezzo di tali azioni andranno a diminuire e, conseguentemente, il tasso di rendimento dello stato aumenta. Se invece non ci sono particolari vendite (e acquisti) e il tutto rimane piuttosto stabile, è molto probabile che la differenza rimane pressoché stabile o addirittura diminuisca.




Che accade se lo spread si alza

Ma cosa succede se lo spread si alza? Significa che le obbligazioni del paese in questione vengono vendute non tanto sul paese stesso ma su mercati secondari. Questo abbassa il loro prezzo ed aumenta il tasso di rendimento.

Da notare che per emettere nuove obbligazione, lo stato in questione necessiterà di adattarsi al tasso
di rendimento dell’altro mercato secondario
a cui sono state vendute le azioni. Si può dedurre di
conseguenza che l’aumentare dello spread porta notevoli conseguenze di bilancio che possono
migliorare o peggiorare le condizioni economiche interne.

Detto questo, attualmente si parla molto della situazione dello spread in Italia semplicemente perché la
differenza è molto elevata e i titoli di stato sono tutt’oggi troppo svalutati per esser venduti agli azionisti.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.