Spese scolastiche, quanto spende in media una famiglia



Spese scolastiche




Settembre non vuol dire solamente rientro dalle vacanze e fine dell’estate ma anche ritorno sui banchi di scuola. Per migliaia di famiglie italiane questo vuol dire sostenere diverse spese scolastiche per i propri figli che non riguardano solo l’acquisto del materiale scolastico (libri di testo, quaderni, penne, astucci e così via) ma anche il pagamento di rette scolastiche, della mensa o del trasporto. e che gravano sul bilancio economico familiare.

La spesa media per le spese scolastiche è di circa 500 euro

Insomma, le famiglie italiane devono mettere in conto più di 500 euro per ogni figlio anche per il 2019, alla luce poi degli aumenti nei prezzi di alcuni prodotti molto utilizzati a scuola. Un esempio sono i prezzi degli astucci e dei diari che, ogni anno, vedono un rincaro: sono soprattutto i bambini che, affezionati ad un certo personaggio dei cartoni animati, spingono i propri genitori ad acquistare il “corredo scolastico” dei propri sogni.

Tuttavia, questa scelta è ben altro che economica: un buon consiglio è quello di cercare di convincere i propri bambini ad utilizzare materiale scolastico dell’anno precedente o di un fratello maggiore per tagliare una spesa che può essere superflua. Fra i costi più alti da sostenere ci sono, poi, quelli legati ai libri di testo: anche in questo caso, la spesa è di poco inferiore ai 500 euro (considerando che ai ragazzi viene spesso richiesto l’acquisto di almeno due dizionari).

I controlli sui tetti di spesa dei libri scolastici

A questo proposito, ci sono delle proposte inviate al Ministero dell’Istruzione che prevedono dei controlli sui tetti di spesa per i libri o incentivi per l’editoria digitale (come aggiornamenti online sui libri di testo) in modo che tutti possano disporre di questi senza doverli acquistare ogni anno nuovi e a prezzo intero. Purtroppo, non tutte le famiglie riescono a sostenere queste spese e ne è testimonianza il fatto che, molto spesso, si vedono costretti a privare i propri ragazzi del viaggio di istruzione o di corsi integrativi (ad esempio di lingua o di informatica) molto importanti per la formazione. Fortunatamente, ci sono delle spese scolastiche che sono detraibili e questo consente a molte famiglie di far fronte decorosamente al loro sostenimento.





Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.