Associazione sportiva, che attività può svolgere



Associazione sportiva




In un’associazione sportiva dilettantistica, degli amatori (ossia non professionisti) svolgono delle attività sportive a livello dilettantistico.  Infatti, sono considerati professionisti coloro che svolgono attività sportiva abitualmente, a titolo oneroso, in un settore professionistico dalla federazione sportiva di appartenenza.

Invece, tra le attività svolte dagli amatori rientrano:

  • competizioni;
  • allenamenti;
  • corsi teorici e pratici;
  • preparazione atletica.

Ma anche altre attività occasionali come eventi, feste, gite, corsi non sportivi, vendita di merchandising e così via. Nello svolgimento delle varie attività e soprattutto nei confronti dei principianti, l’associazione potrà avvalersi di istruttori sportivi, sia tra i soci (anche i membri dei consiglio direttivo), sia tra personale esterno.

Con questi, l’associazione sportiva potrà stipulare un contratto di prestazione sportiva dilettantistica. Per quanto riguarda le attrezzature sportive utilizzate per lo svolgimento dell’attività sportiva, dovrà essere prestata attenzione alla loro efficienza, deve essere eseguita la corretta manutenzione e controllata periodicamente l’agibilità degli impianti sportivi.

La preparazione degli istruttori sportivi

Inoltre, periodicamente deve essere valutata la preparazione degli istruttori sportivi e, inoltre, dovrà essere verificata la presentazione annuale del certificato medico di buona salute da parte dei soci. Ad ogni modo, quando si decide di dar vita ad un’associazione sportiva, bisogna decidere se questa potrà svolgere solo attività istituzionale rivolta ai soci tesserati oppure anche attività commerciale, subordinata all’attività istituzionale, sempre e solo rivolta ai soci tesserati.




Nel primo caso basterà richiedere il Codice Fiscale dell’associazione, mentre nel secondo sarà necessario anche aprire la Partita IVA. In ogni caso, se si decide di svolgere attività commerciale, bisogna precisare che i ricavi derivanti da questa attività devono essere strumentali al raggiungimento dello scopo sociale e comune prefissato da tutti i soci durante la costituzione, cioè usati per finanziare l’attività sportiva a favore dei soci.

Infatti, anche questi ricavi devono essere vincolati allo scopo dell’associazione e non possono essere distribuiti tra i soci

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.