Inflazione, cosa accade quando cala



Inflazione




Quando si parla di inflazione ci si riferisce ad un incremento del livello dei prezzi di beni e servizi che comporta una conseguente riduzione del potere di acquisto delle famiglie e quindi una diminuzione del valore della moneta. Livelli troppo elevati o troppo bassi di inflazione possono influenzare negativamente le attività economiche: per questo, la Banca Centrale Europea, ha il compito di monitorare che il livello di inflazione sia inferiore al 2% annuo.

Quando l’inflazione cala

Quando l’inflazione cala (cioè si ha un tasso di inflazione inferiore allo 0%), si ha una deflazione (cioè un’inflazione negativa) che comporta la discesa generale dei prezzi di beni e servizi. La deflazione prende origine, in particolare, da un calo della domanda di beni e servizi, da un aumento dell’offerta e da un aumento della produttività.

Le conseguenze di una riduzione dell’inflazione

Le conseguenze di una riduzione dell’inflazione (e quindi della deflazione) sono che il potere dacquisto della moneta e dei salari aumenta (di conseguenza, con la stessa quantità di denaro si possono, potenzialmente, acquistare più beni o servizi). Tuttavia, diminuendo i prezzi, i singoli individui tendono a rimandare gli acquisti o gli investimenti (sperando che i prezzi si riducano ancora) e ciò comporta una diminuzione generale dei consumi: dunque, anche se gli acquisti sono più convenienti, nessuno compra.

Ciò comporterà conseguenze per il livello di attività economica, della produzione e dell’occupazione: infatti, un calo dei consumi comporta licenziamenti o chiusure da parte delle imprese che vedono ridotti i propri fatturati. I nuovi licenziati non hanno un reddito e ciò comporta un’ulteriore riduzione dei consumi.




Per quanto riguarda i debiti, la deflazione produce una situazione insostenibile per i debitori perché dovranno rimborsare capitali più “ingenti” in termini reali senza nessuno “sconto di inflazione” sul tasso di interesse; ma questa situazione diventa pericolosa anche per i creditori che rischiano di non venir rimborsati dei loro soldi dai debitori.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.