Tassa di successione, cosa succede se non si paga



Tassa




La morte di un defunto comporta, per gli eredi, il pagamento della tassa di successione per i beni che hanno ricevuto in eredità.

L’importo di tale tassa varia in base al valore

L’importo di tale tassa varia in base al valore dei beni ereditati e al grado di parentela.

Comunque, trattandosi di una tassa vera e propria, anche per il pagamento di questa ci sono termini e modalità precise e il mancato pagamento comporta delle sanzioni.

Innanzitutto bisogna ricordare che entro 12 mesi dal decesso, gli eredi o legatari devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di successione compilata con:




  • i dati del defunto
  • i dati degli eredi
  • i beni che passano in eredità
  • le quote di proprietà su questi beni (in caso di più eredi)

A questo punto sarà l’Agenzia delle Entrate a comunicare l’importo da pagare e che dovrà essere corrisposto entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione tramite F24.

Il pagamento può essere anche rateizzato in questo modo: versare subito il 20% della tassa e chiedere per il resto una rateizzazione in 8 rate trimestrali o in 12, se l’importo supera i 20000 euro.

Non  èpossibile rateizzare gli importi inferiori a 1000 euro.

Ma cosa succede se non si paga la tassa di successione?

Il tardivo pagamento della tassa di successione comporta l’applicazione della sanzione del 30%, calcolata sull’importo non versato.

Tuttavia, tale maggiore importo si riduce della metà se avviene il pagamento spontaneo entro trenta giorni dalla scadenza del termine.

Il mancato pagamento di una o più rate della tassa di successione fa perdere il beneficio alla rateizzazione.

Inoltre l’Agenzia delle Entrate provvede d’ufficio all’accertamento fiscale e notifica la cartella esattoriale, comprensiva dell’importo dovuto a titolo d’imposta.

All’importo dovuto verranno aggiunte le sanzioni per il mancato versamento e gli interessi pari al 4,5% per ogni semestre di ritardo.

Non comportano la perdita del beneficio alla rateizzazione, questi lievi inadempimenti:

  • l’insufficiente versamento della rata, per una frazione non superiore al 3% e comunque a 10 mila euro
  • il tardivo versamento della somma pari al 20%, non superiore a 7 giorni.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.