Contratto di affitto, come vanno dichiarate le entrate     



Contratto




In sede di dichiarazione dei redditi in caso di affitto, qualora oltre all’abitazione principale si posseggano anche case concesse in affitto, è necessario segnalarle. Gli immobili concessi in affitto vanno indicati nel quadro B del modello 730 (Redditi dei fabbricati).

È opportuno indicare, per ogni immobile:

  • nella colonna 1, la rendita catastale
  • nella colonna 2, l’utilizzo (attraverso il numero) che può essere:
    • immobile utilizzato come abitazione principale
    • immobile, ad uso abitativo, tenuto a disposizione oppure dato in uso gratuito (comodato) a persone diverse dai propri familiari
    • immobile locato in regime di libero mercato, anche per periodi non superiori a 30 giorni, o “patti in deroga”. Nel caso di opzione per il regime della cedolare secca, va barrata la casella di colonna 11 “Cedolare secca”
    • immobile locato in regime legale di determinazione del canone (equo canone). Nel caso di opzione per il regime della cedolare secca, va barrata la casella di colonna 11 “Cedolare secca”
    • immobile situato in un comune ad alta densità abitativa concesso in locazione a canone “concordato”
    • abitazione o pertinenza data in uso gratuito a un proprio familiare a condizione che vi dimori abitualmente e ciò risulti dall’iscrizione anagrafica oppure unità in comproprietà utilizzata come abitazione principale di uno o più comproprietari diversi dal dichiarante
    • immobile in parte utilizzato come abitazione principale e in parte concesso in locazione in regime di libero mercato, anche per periodi non superiori a 30 giorni, o “patti in deroga”

Nella colonna 3 bisogna indicare il periodo di possesso mentre nella 4 la percentuale di possesso (100 se per intero).

Nella colonna 6 va dichiarato il canone di locazione.

Quindi si dichiara:




  • il 95% del canone annuo, nel caso di locazione a canone libero
  • il 75% del canone, se il contratto è a canone concordato
  • il 100% del canone, se si è optato per il regime di cedolare secca

 Se il fabbricato è concesso in locazione solo per una parte dell’anno, il canone annuo va indicato in proporzione ai giorni di durata del contratto.
[smiling_video id=”205669″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.