Startup, come aprirne una  



Startup




Una startup indica un progetto nella sua fase di avvio che ha l’obiettivo di stravolgere il mercato di riferimento proponendo prodotti o servizi innovativi che mirino a soddisfare un bisogno o a risolvere un problema mai risolto fino ad ora.

Chiunque dunque abbia un’idea innovativa, non può farsi sfuggire l’opportunità di aprire la propria startup e di fare impresa grazie anche a finanziamenti startup molto interessanti.

Ma come aprirne una?

La prima cosa da fare è avere un’idea di business interessante per il mercato di riferimento, vale a dire un prodotto o un servizio innovativo che i clienti acquisterebbero o di cui usufruirebbero per risolvere un problema o soddisfare una necessità.

Nel mercato di riferimento bisogna anche studiare i propri competitors e capire dunque come distinguere la propria offerta da quella loro.




Inoltre, per comprendere se la propria idea di startup potrà avere successo o meno, si può far provare il prodotto o servizio a dei potenziali clienti facendo dei test.

Il passo successivo è quello di realizzare un business plan con la propria idea di mercato e il problema che vuole risolvere, ma anche con la strategia di mercato che si vuole attivare per vendere i propri prodotti (con tanto di punti di forza e di debolezza dei concorrenti in modo da poterli superare).

Nel business plan bisogna ovviamente tener presente anche il budget necessario per sviluppare il prodotto che può essere creato da soli o con un team.

Infine bisogna trovare la sede legale per la propria impresa.

Ma per avviare una startup sono necessari ovviamente dei capitali e questa è la parte più importante perché da questo passaggio dipende la futura crescita della startup.

Ci sono diversi modi per finanziare la propria startup, ad esempio tramite i finanziamenti agevolati proposti dallo Stato, che sono solitamente dei finanziamenti a fondo perduto o a tasso zero.

Anche il fondo di garanzia PMI può essere una buona opzione per avere i capitali giusti per dare vita alla propria startup.

Ancora, ci si può affidare ad un finanziatore esterno oppure al crowdfunding.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.