Luce, si prevedono aumenti?



Luce




Il 2022 sarà sicuramente un anno da dimenticare per tutti i contribuenti che pagano le bollette di luce e gas. Oltre all’aumento del costo della benzina, che già da mesi sta gravando pesantemente sulle tasche degli italiani, non si arresta nemmeno l’aumento dei costi nelle bollette della luce e del gas. Ricordiamo che nel caso di necessità è possibile dilazionare la bolletta della luce.

Previsto un aumento in bolletta

Anche per il terzo trimestre del 2022 si prevede dunque un aumento in bolletta.

Secondo le analisi condotte da Nomisma Energia, dal primo luglio 2022 e per tutto il terzo trimestre dell’anno ci saranno dei forti rincari dovuti principalmente al forte aumento del prezzo registrato dal mercato all’ingrosso, in primis per il taglio delle forniture da parte della Russia (in guerra con l’Ucraina purtroppo da diversi mesi).

Secondo le stime di Nomisma Energia, per la fornitura di energia elettrica ci sarà un aumento del 17% con prezzo dell’energia pari a 0,485 €/kWh e dunque con un aumento nella bolletta della luce di 194,4 euro per la “famiglia tipo” (consumo annuo di 2700 kWh).




Quindi, come ha dichiarato anche Davide Tabarelli, Presidente di Nomisma Energia, dopo il -10% registrato sulle bollette ad aprile, ora si torna su un trend di crescita.

Inizialmente questi aumenti toccheranno le forniture del mercato tutelato, e sarà ARERA a comunicare le nuove tariffe.

Poi gli aumenti inizieranno a farsi sentire anche nel mercato libero

Poi gli aumenti inizieranno a farsi sentire anche nel mercato libero, attestandosi però al di sotto di quanto stabilito per il mercato tutelato.

Tuttavia i cosi da sostenere per i clienti finali potrebbero aumentare portando appunto il costo dell’energia a quota 48,5 centesimi al kWh che equivalgono, per una famiglia tipo con consumo annuo di 2700 kWh, ad una spesa aumentata di 194,4 euro.

L’auspicio di Tabarelli, stando ai fatti, è quello di attendere un qualche intervento da parte di ARERA che, insieme al Governo, potrebbe sostenere le famiglie già fortemente gravate dagli aumenti che il Coronavirus ha portato con se.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.