Detrazioni box auto, come funzionano e come vanno richieste



Detrazioni box auto, come funzionano e come vanno richieste




Dal 2018 è possibile sfruttare le detrazioni sui box auto che corrisponde ad una agevolazione del 50%. Questo è possibile farlo per acquisti per box e posti auto già realizzati o per la costruzione di autorimesse e posti auto.

Ma cosa verrà detratto? Sostanzialmente, la detrazione sull’acquisto del box auto verrà considerata all’interno delle spese sostenute per la realizzazione del box auto e per tutte quelle spese che vengono dimostrate dal costruttore all’interno dell’attestazione di costruzione del parcheggio in questione.

Condizioni sulle detrazioni box auto

Nello specifico, per usufruire appieno delle detrazioni sui box auto è necessario che ci sia una proprietà o un patto di vendita del parcheggio che verrà realizzato o che appunto è già stato costruito, è indispensabile che un vincolo pertinenziale esista con l’unità abitativa in questione (nel caso sia già costruito) e di farlo se il box auto è in costruzione.

Inoltre, è opportuno che l’impresa che si occupa della costruzione del box auto si incarichi di documentare tutti i costi necessari per la realizzazione del parcheggio, costi che necessitano d’esser distinti da altri costi accessori (considerando che non rientreranno nell’agevolazione).




Documentazione per la detrazione box auto

I documenti da presentare per far domanda per la detrazione (e per la costruzione) box auto, si
necessita di possedere un atto di acquisto, una dichiarazione del costruttore e naturalmente un bonifico
bancario che attesta i pagamenti.

È necessario presentare anche una concessione edilizia, in cui verrà specificata la pertinenzialità con
il complesso residenziale in questione, insieme al bonifico bancario che attesta i pagamenti erogati per
tale concessione.

È inoltre indispensabile che il bonifico venga fatto da chi andrà a beneficiare della detrazione sui box auto. Successivamente, quest’ultimo otterrà dal venditore una dichiarazione che attesterà che gli accreditati sono inclusi nella contabilità d’impresa, dichiarando il beneficiario specifico.

 

 



1 Trackback / Pingback

  1. Box auto, sono detraibili dalle tasse?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.