Caf per il 730 come funziona



Caf per il 730 come funziona




Uno degli adempimenti fiscali che tocca fare ai contribuenti è la dichiarazione dei redditi: obbligatoriamente la devono presentare i lavoratori dipendenti, i pensionati, le società e i titolari di Partita IVA. Ci sono delle differenze perché il 730 lo devono presentare i lavoratori dipendenti, i pensionati e coloro che hanno un reddito da lavoro autonomo ma non siano titolari di Partita IVA. Che cos’è il CAF e i centri specializzati per le dichiarazioni e il pagamento delle tasse.

Redditi di impresa o redditi da lavoro autonomo

Invece, coloro che hanno redditi di impresa o redditi da lavoro autonomo senza Partita IVA fanno la dichiarazione dei redditi presentando il modello redditi. Le scadenze per il modello 730 sono il 7 luglio per i soggetti con sostituto d’imposta e il 23 luglio per i soggetti senza sostituto d’imposta. Il 15 aprile, l’Agenzia delle Entrate renderà accessibile il proprio modello 730 precompilato.

Il contribuente può decidere di trasmetterlo così come è stato precompilato direttamente online oppure può decidere di integrarlo e/o modificarlo. Inoltre, qualora si abbiano delle difficoltà nella compilazione, il contribuente potrà rivolgersi ad un CAF che interverrà anche nei casi di integrazione o di modifica.




Sempre più persone, infatti, si rivolgono ai CAF

Sempre più persone, infatti, si rivolgono ai CAF per una serie di motivi che fanno sentire il contribuente più tranquillo piuttosto che compilare il modello 730 oppure trasmetterlo telematicamente da soli:

  • per il rapporto di fiducia che si instaura con il CAF;
  • per la mancanza di tempo;
  • per la paura di sbagliare nella compilazione (anche perché magari si è poco pratici nell’utilizzo del PC);
  • per la paura che il modello 730 precompilato sia da integrare anche alla luce di nuove introduzioni alla luce delle deduzioni e detrazioni.

Quando ci si rivolge al CAF, si deve presentare questa documentazione:

  • codice fiscale e carta del dichiarante e dei familiari a carico;
  • 730 o modello unico dell’anno precedente;
  • F24;
  • dichiarazione di destinazione del 2 per mille, 5 per mille o 8 per mille;
  • dichiarazione dei redditi dei fabbricati e dei terreni, da lavoro dipendente o autonomo e altri redditi;
  • spese detraibili e deducibili.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...