Onlus, che tipo di statuto occorre



Onlus




Lo Statuto è il contratto” con cui  i soci convengono in merito alle regole fondamentali sulla vita dell’ente, il suo funzionamento, l’ordinamento interno e gli scopi sociali. Nello Statuto sono contenute tutte le regole generali sulla vita quotidiana e associativa dell’ente e vengono definite in modo dettagliato le attività che l’ente svolge in relazione al suo scopo sociale.

Come si costituisce una Onlus

Per costituire una onlus, bisogna preparare, in duplice copia originale, Atto costitutivo e Statuto dell’associazione.

In particolare, lo Statuto deve contenere:

  • nome dell’associazione;
  • sede legale (indirizzo fisico);
  • finalità dell’associazione (ed eventualmente attività previste per realizzarle);
  • patrimonio;
  • norme sull’ordinamento interno;
  • norme sull’amministrazione;
  • condizioni per associarsi, diritti e doveri degli associati;
  • norme relative all’estinzione dell’ente;
  • norme relative alla devoluzione del patrimonio residuo.

Inoltre, lo Statuto deve essere firmato da tutti i soci presenti al momento della stipula.




Il documento può essere redatto dai soci come atto privato, che può essere registrato o meno e le cui firme possono essere eventualmente autenticate da un notaio. Pero’, affinché l’associazione sia riconosciuta e sia persona giuridica, il documento deve assumere la forma dell’atto pubblico.

A questo punto, saranno obbligatori

A questo punto, saranno obbligatori: un capitale sufficiente (per un’associazione che opera a livello locale il capitale minimo è di circa 15.000 euro), ricorrere a un notaio, effettuare la registrazione presso l’ufficio locale dell’Agenzia delle Entrate e provvedere alla pubblicazione del decreto del riconoscimento sul Bollettino Ufficiale della propria Regione.

In particolare, infatti, la forma dell’atto pubblico e/o scrittura privata autenticata e/o scrittura privata non autenticata ma registrata è indispensabile per ottenere le agevolazioni previste per le ONLUS. E’ possibile effettuare la registrazione sia dell’atto costitutivo che dello Statuto all’Agenzia delle Entrate  dopo aver ottenuto il codice fiscale.

Inoltre, entro 60 giorni dalla costituzione dell’associazione, occorre compilare e inviare il modello EAS all’Agenzia delle Entrate



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.