Spese mediche, si possono scaricare tutte le visite che si fanno?



Spese mediche




Un contribuente può beneficiare di una detrazione del 19% per le spese mediche sostenute nell’anno entro la franchigia di 129,11 euro.

Tuttavia, si possono scaricare solo alcune visite e cioè quelle che fanno riferimento a spese mediche:

  • per prestazioni generiche, cioè quelle rese da un medico “generico” o da un medico specializzato in una branca diversa da quella a cui si riferisce la prestazione.

Rientrano in questa categoria anche le spese per il rilascio di certificati medici per usi sportivi, per la patente e così via.

  • Per prestazioni specialistiche, quelle rese da un medico specializzato in una particolare branca della medicina (nefrologia, urologia, cardiologia, neurologia e così via).

Sono detraibili, senza necessità di prescrizione medica, le prestazioni rese da:

  • psicologi e psicoterapeuti;
  • biologi nutrizionisti;
  • ambulatori specialistici per la disassuefazione dal fumo di tabacco.

Inoltre, sono detraibili queste terapie e questi esami (se eseguite in centri autorizzati e sotto la responsabilità tecnica di uno specialista):




  • esami di laboratorio e controlli ordinari sulla salute della persona, ricerche e applicazioni;
  • elettrocardiogrammi, ecocardiografia, elettroencefalogrammi;
  • A.C.;
  • risonanza magnetica nucleare;
  • ecografie;
  • indagini laser;
  • ginnastica correttiva e di riabilitazione degli arti e del corpo;
  • sedute di neuropsichiatria;
  • dialisi;
  • cobaltoterapia;
  • iodio-terapia;
  • anestesia epidurale, inseminazione artificiale, amniocentesi, villocentesi, altre analisi di diagnosi prenatale.

Possono essere portati in detrazione anche i compensi erogati a:

  • personale paramedico abilitato (infermieri professionali) e a quello autorizzato a effettuare prestazioni sanitarie specialistiche (per esempio, prelievi per analisi);
  • prestazioni rese dal massofisioterapista (solo se eseguite da coloro che hanno conseguito il diploma di formazione triennale entro il 17 marzo 1999);
  • prestazioni rese dei terapisti della riabilitazione (solo se hanno conseguito il diploma entro il 17 marzo 1999).

Altre spese, infine, possono essere detratte solo se vi è una prescrizione medica che dimostri il collegamento tra la prestazione e la patologia come le spese:

  • per i trattamenti di mesoterapia e ozonoterapia;
  • per le prestazioni chiropratiche;
  • per le cure termali;
  • per le prestazioni del massaggiatore capo bagnino degli stabilimenti idroterapici.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.